Il sapone da barba in stick

Sapone da berba in stick La Toja e suo contenitore

Chi sa radersi sa che le opzioni intelligenti sono l’uso di sapone da barba o di crema da barba. Se si guardano gli ingredienti di entrambi si può facilmente capire come essenzialmente le creme abbiano gli stessi ingredienti con maggior acqua. Di fatto ce ne vuole una maggior quantità per ciascuna rasatura e quindi sono maggiormente costose le creme. Le creme inoltre invecchiano rapidamente mentre i saponi, specie quelli duri, possono durare anni. Tuttavia le creme sono spesso ben piú facili da montare e sono quindi ideali per chi si avventura per la prima volta nel mondo della vera rasatura.

Uno dei formati in cui si trova il sapone da barba duro è lo stick una delle meraviglie del’arte di radersi.

Per usarlo occorre bagnarsi bene il viso e usare lo stick come se fosse un enorme gessetto con cui disegnare sulla vostra pelle; dovete colorarvi proprio tutto il viso. Quando avete terminato la fase di imbiancatura è il momento di passare al pennello e produrre una schiuma favolosa. Questo sistema fa arrivare a vostri follicoli molti piú ingredienti attivi del sapone rispetto ad altri metodi. Certamente è il modo per ottenere il massimo dell’idratazione per la vostra pelle.

C’è inoltre un altro grande vantaggio. Gli stick sono l’ideale per viaggiare e spesso la loro confezione è decisamente adatta a ciò. Inoltre, come molti saponi duri, sono eterni ma anche poco costosi. Uno stick economico può partire da 1 euro e durare dei mesi. Inoltre c’è sicuramente scelta in quanto molti produttori rinomati o meno producono saponi in questo formato: l’italianissimo ed eccellente (ma costoso) Valobra, lo spagnolo La Toja, il turco ed economico Arko, i tedeschi Tabac e Irisch Moos, gli inglesi Taylor of the Bond street e D.R. Harris possono soddisfare tutti i vostri bisogni ed accompagnarvi in un giro del mondo pogonotomico!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in riflessioni. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Il sapone da barba in stick

  1. fondano ha detto:

    L’ha ribloggato su Fondano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...