la Schiuma da Barba perfetta

Questo articolo è del tutto deliberatamente ispirato a Shaving Lather: Too Dry, Too Wet, And Just Right

In effetti le considerazioni fatte in quel post sono del tutto ragionevoli. Chi inizia ad usare pennello e crema o sapone da barba ha bisogno di un po’ di pratica. Naturalmente sono del tutto disponibile a venirvelo ad insegnare previo pagamento della trasferta ma vi avviso che non sono economico!

Il problema a cui cercheremo di rispondere oggi è quello di capire se la schiuma che sto facendo contenga il giusto quantitativo d’acqua.  Diciamo subito che per chi inizia l’ideale è munirsi di ciotola da barba e aggiungere pian piano l’acqua. Così facendo si dovrebbe in poche volte capire qual è la giusta consistenza della schiuma che andremo ad ottenere.

Per far queste prove ho scelto una ciotola colorata (bachelite anni 60), un pennello economico in tasso per far risaltare il risultato e un semplice tubetto di crema da barba Omega che è abbastanza adeguata per essere montata in ciotola.

quantitativo di crema da usare.

Iniziamo a capire quanta crema ci vuole. Non esiste una regola assoluta se non quella che ci dice che piú il pennello è grande piú crema o sapone va usato. Inoltre la tipologia di pennello ha parimenti il suo peso così come la densità di pelo. Nel nostro caso ho leggermente abbondato ma, specie all’inizio, abbondare non fa male, anzi. Se per la crema Omega questo è un quantitativo abbondante sarebbe un quantitativo mostruosamente abbondante per altre creme come la Taylor of the Bond Street.

La regola vuole che, a questo punto, il pennello venga bagnato il piú possibile con acqua calda, semplicemente sgocciolato senza strizzarlo e via di olio di gomito.

Schiuma troppo "secca".

Se l’acqua è poca è facile capirlo, il pennello stesso nel girarlo “fa fatica” ed è quasi rumoroso.  La schiuma non ricopre completamente il pennello che presenta larghi gruppo di peli uniti l’uno all’altro dalla schiuma. Usare tale schiuma per radersi sarebbe anche difficile visto che il rasoio non scivolerebbe bene; inoltre, l’evaporazione provocata dal calore dell’acqua e del viso la renderebbe ancora piú secca. Gli effetti idratanti ed emollienti sarebbero molto scarsi. Per fortuna siamo comunque in tempo ad aggiungere acqua.

Schiuma da barba troppo "liquida".

Adesso passiamo all’altro estremo, la schiuma troppo liquida. Questa probabilmente è piú difficile come condizione da capire. Infatti la schiuma troppo liquida è già piú utilizzabile di quella secca. È infatti abbastanza utilizzabile all’inizio ma tende a “colare” e a smontarsi rapidamente lasciando la pelle piú esposta agli effetti del rasoio.  Ponete il pennello in piedi sul manico, se la schiuma tende decisamente a colare e a lasciar scoperte le punte delle setole allora avete usato decisamente troppa acqua.  La presenza di numerose bolle “visibili” ad occhio nudo è un altro indizio significativo. Purtroppo qui, l’unica possibilità per rimediare è aggiungere altra crema o sapone oppure ricominciare da capo.

Schiuma di adeguata consistenza.

La schiuma perfetta è una situazione intermedia tra queste due. In pratica si deve presentare come “soffice”, deve essere costituita nella sua quasi totalità da bollicine molto piccole praticamente non visibili, non deve assolutamente colare ma anzi “rivestire” il pennello coprendo le punte delle setole. Deve essere una schiuma con cui sia possibile ricoprire il volto bagnato senza che coli e mantenendo uno spessore adeguato. Per chi è abituato alle schiume in bomboletta potrebbe sembrare un po’ piú densa ma è doveroso ricordare che l’efficacia delle creme o dei saponi di qualità è irraggiungibile dalle schiume in bomboletta.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in creme & saponi, guide, primi passi. Contrassegna il permalink.

4 risposte a la Schiuma da Barba perfetta

  1. Pingback: Il pennello da barba per chi inizia: scelta, utilizzo e manutenzione | Arte del Radersi

  2. Luca ha detto:

    Complimenti per le informazioni ed il sito…
    Ho una pelle delicata e tendenzialmente secca con una barba durissima, da molti bulbi fuoriescono 2 anche 3 peli!
    Come potete immaginare ho provato di tutto, nell’ultimo anno mi trovo benissimo con il balsamo per capelli al posto del sapone da barba, sento che mi abborbidisce molto più di qualsiasi altra cosa e la lama scorre che è una bellezza, che ne pensate?
    (Eventualmente bisogna sempre usare il pennello?)

  3. Saverio ha detto:

    Bravi e complimenti per l’ottimo sito. Mi sto avvicinando al mondo della rasatura con rasoio di sicurezza e avrei una domanda a proposito della schiuma: riesco a montare bene in ciotola le creme da barba, invece con i saponi duri in confezione (tipo Cella) il risultato non è lo stesso. Cercando una soluzione, mi chiedevo se in questo caso sia meglio “lavorare” direttamente con il pennello sul sapone all’interno della sua confezione, cercando di montare lì la schiuma, oppure magari trasferire nella ciotola una piccola porzione di sapone e poi procedere a montarla come con la crema. Potete darmi qualche indicazione?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...