Monsavon Bol à Raser buono ed economico

La confezione del Monsavon Bol à raser.

Il Monsavon Bol à Raser è un sapone morbido molto comune in Francia. Oltralpe lo potete trovare in praticamente ogni supermercato praticamente l’equivalente del nostrano Proraso come diffusione. Il costo è mediamente due euro ma la schiuma… la schiuma è favolosa! Un solo piccolo problema, è praticamente impossibile trovarlo al di fuori della Francia. Se avete l’occasione di trovarlo non fatevi scappare l’occasione di prenderlo!

  • PROFUMO: parto subito dal punto debole, il profumo è l’unica cosa che mi lascia perplesso. Mi ricorda vagamente un medicinale con l’aggiunta di chiodi di garofano e timo.
  • CONFEZIONE: molto spartana, una ciotola di plastica venduta incellofanata che comunque fa quanto deve fare.
  • SCHIUMA: come tutti i saponi prevalentemente a base di sego produce una schiuma eccellente.
  • EFFICACIA: la lama scivola che è un piacere e complessivamente si situa nella fascia alta dei saponi. Buona capacità emolliente.
  • PREZZO: già citato, scandalosamente basso!
  • INCI: Aqua, Stearic Acid, Sodium Tallowate, Potassium Hydroxide, Lauric Acid, Sodium Palm Kernelate, Parfum, Glycerin, Disodium Phosphate, Coconut Acid, Algin, Sodium Silicate, Pentasodium Pentetate, Sodium Chloride, CI 77891
Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in creme & saponi, recensioni. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Monsavon Bol à Raser buono ed economico

  1. make ha detto:

    Ciao complimenti, interessante questo blog! 😀
    Domandina:
    1) perchè escono i brufoletti? O meglio: È dovuto al rasoio, alla schiuma (il sapone lo risolve?) o a quant’altro?
    Sto pensando di passare ai prodotti che scrivi…

    • artedelradersi ha detto:

      Potrebbe essere pseudofollicolite. In pratica le lame del rasoio possono indurire la pelle restringendo o richiudendo il follicolo da cui deve però uscire il pelo il quale esce di forza o si incarna. In entrambi i casi vi è irritazione con rigonfiamenti o brufoletti. Se poi si hanno i peli della barba ricci la cosa è ancora piú probabile visto che tendono ad uscire storti e si incarnano piú facilmente.

      Io ho sempre usato pennello e crema e quindi non posso dire di aver visto differenze nel passaggio dalla schiuma in bomboletta visto che non l’ho mai usata. Viceversa la differenza l’ho vista quando ho iniziato ad usare il rasoio con la lametta usa&getta. A mio avviso è dovuto al fatto che devi per forza premere di meno con il rasoio e di conseguenza il pelo viene tagliato a livello della pelle mentre con i multilama il pelo viene tagliato ben di piú dato che si preme di piú.

      Ci sono zone del viso dove comunque non mi posso permettere il contropelo o perlomeno devo stare molto attento anche perché con le rasature successive in genere si tende a peggiorare.

      Secondo me se ti compri un Wilkinson Classic (li trovi tranquillamente all’acqua e sapone), un pennello Omega in setola (sempre nello stesso posto o anche in altri supermercati) ed una crema spendi circa 10 euro che penso non siano un grosso investimento. Poi eviti come la peste il contropelo per il primo mese e vedi come va. Cura molto la preparazione della crema massaggiando ben bene il viso con il pennello.

      Qualcuno che ha avuto miglioramenti c’è stato:

      http://ilrasoio.forumup.it/about2661-ilrasoio.html

  2. Andrea Ledda ha detto:

    Ciao, scoperto per caso questo sapone l’anno scorso durante un viaggio a Parigi. Avrebbe un unico neo secondo me: mi ha distrutto il pennello in setola. Dopo una singola ciotola i peli hanno cominciato a staccarsi via via sempre di più, alla fine ho cacciato via il pennello (omega economico). Hai riscontrato un problema analogo? Lo usi colla setola? Col tasso?

  3. Andrea Ledda ha detto:

    Ciao, io purtroppo ho avuto un problema con questo sapone, ti racconto: non lo conoscevo, sono stato in Francia, giro in un supermercato parigino a fare la spesa e ovviamente do un’occhiata al settore dedicato alla rasatura, vedo questa bella ciotolina e a un euro e cinquanta e mi dico che non la posso lasciare. Comicio subito ad usarla e non riesco a smettere, tanto mi piace sia il profumo vagamente ospadaliero, sia la sensazione dopo la rasatura, e ovviamente la bella schiuma. Vado avanti giorni e giorni e ormai tornato in Italia mi dico che devo assolutamente farne una piccola scorta la prossima volta che sarei andato di nuovo a Parigi (ci vado due volte all’anno per lavoro, piccoli soggiorni di tre, quattro giorni).
    Ora passo alla parte meno divertente. Peccato che nemmeno una ciotola abbia letteralmente distrutto il mio pennello in setola (omega economico) che usavo ormai da anni (non sono uno da grandi collezioni: un tassetto Omega da meno di venti euro che avrà 10 anni, e uno in setola sono tutto il mio armamentario, o meglio erano, visto che mi son dovuto ricomprare un setola).
    I peli hanno iniziato a staccarsi piano piano giorno dopo giorno…prima uno, poi due o tre ad ogni rasatura, poi anche tre o quattro, fino al giorno in cui il nodo si è come diviso a metà, dopo essersi staccato dalla sede in plastica. Durata del processo di distruzione: 25 gg al massimo.
    Ho buttato via il pennello e la ciotola ormai era finita.
    I casi credo che siano due: o scioglie la colla che usa Omega, oppure qualche sostanza fa si che i peli si ingrossino assorbendola, fin a scoppiare, distruggendo così il nodo poco a poco.
    Ora ne ho un’altra ciotolina in casa portatami da mia sorella da Parigi, la sto usando (con un po’ di circospezione…) solo sul tassetto Omega. Dovrei scoprire il mistero. Il pelo di tasso se non sbaglio non dovrebbe assorbire il prodotto al suo interno (non credo sia un pelo cavo come la setola), ma la colla sarà la stessa. Se si dovesse distruggere pure il pennello di tasso vorrà dire che si tratta di un problema di colla credo, altrimenti di setola.
    Ma i francesi…usano solo tasso? Perché una cosa del genere dovrebbe essere risaputa essendo il monsavon l’equivalente del nostro proraso come diffusione oltralpe. Boh.
    Le mie piccole ricerche mi hanno confermato che il problema non è solo mio e che anche qualcun’altro si è visto il pennello distrutto…
    Ti aggiornerò. Tu con che pennello lo hai usato?
    ciao, Andrea

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...