Merkur Progress: un regolabile poco regolare

Merkur progress manico "corto".

Il Merkur Progress è un rasoio regolabile prodotto dalla tedesca DOVO fin dagli anni 50.

È fondamentalmente un rasoio in “due” pezzi. Il serraggio avviene girando il pomello plastico a fondo manico. Lo stesso pomello viene usato per regolare l’aggressività. Esiste in realtà in due modelli differenti, con manico “corto” e manico “lungo” (dal 2009, modello 510). In entrambi i casi la testina è a pettine chiuso. Arriva in una semplice confezione di cartone con in dotazione una singola lametta Merkur.

Partiamo subito dai punti positivi di questo rasoio ovvero la sua grande escursione in termini di aggressività. Infatti nelle sue (circa) 5 regolazioni sa impersonare sia un rasoio molto dolce e sia un rasoio aggressivo. Da questo punto di vista potrebbe essere un rasoio adeguato a chi muove i primi passi.

Anche il costo non è eccessivo se rapportato ai sui “fratellini” maggiori “Vision” e “Futur”. È infatti acquistabile per poco piú di 40 EUR che è un prezzo del tutto ragionevole.

Esteticamente lo trovo bello ed elegante. Molti non apprezzano il pomellino di regolazione, sebbene non sia d’accordo, ammetto che realizzato in metallo avrebbe avuto un altro impatto estetico.

Ci sono però alcuni punti che a mio avviso svalutano non poco questo rasoio. Alcuni sono dettagli, ad esempio la regolazione non raggiunge piú l’inizio scala a lametta montata cosa abbastanza insensata no? Il manico è bello ma tende ad essere leggermente scivoloso.

I veri problemi sono però altri.

Allineamento testina/guardia nel Merkur Progress.

Infatti il meccanismo di serraggio, apparentemente semplice da usare, in realtà si presta ad errori. La guardia ha infatti un verso ben preciso  da usare. La scelta del lato è indicata mediante una tacca che va allineata ad un triangolino a lato della testina quando si cambia lametta.

Il difetto piú grave è che in alcuni di questi rasoi la lametta tende ad essere scentrata tra i due differenti lati.  Questo è dovuto ad occasionali asimmetrie nella cromatura dei perni della guardia che  provocano spessori differenti e asimmetrici. Occorre quindi prestare attenzione in fase di acquisto e questo vanifica o quasi l’acquisto online.

Una versione modificata: il Mergress

Possibili modifiche Progress-Mergress.

Un artigiano statunitense che frequenta il forum Badger & Blade offre una versione modificata del Progress: il Mergress (il nome è ricavato dal nickname dell’utente -Mer- per assonanza con Progress).

In tale versione “migliorata” il pomello plastico viene sostituito con uno metallico e l’intero meccanismo calibrato di modo che il fondo scala sia veramente a fondo scala anche a lametta inserita e che sia piú finemente regolabile. Il pomello è poi disponibile anche “lungo”.

Sul disallineamento delle lamette non è comunque possibile intervenire; quindi la modifica stessa viene, da qualche tempo, effettuata solamente su rasoi forniti dai clienti per evitare possibili recriminazioni su difetti della testina.

A mio avviso il costo della modifica è eccessivo ma per chi volesse è possibile acquistarli presso Lee’s Safety Razors.

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in doppio filo (DE), rasoi. Contrassegna il permalink.

6 risposte a Merkur Progress: un regolabile poco regolare

  1. Jo 55 ha detto:

    A mio parere è un ottimo rasoio, collaudato sino alla terza tacca piu’ o meno simile all’aggressivita’ del merkur 34/C, qualcuno mi sa dire la tacca 5 a quale altro rasoio e paragonabile??
    Grazie, buona rasatura.-

  2. andrea ha detto:

    mai arrivato alla tacca 5. troppa paura che diventi uno slant, perchè lo slant lo so gestire e so che certe cose è meglio evitarle, tipo gesti ampi per approcciarsi alla pelle. in prossimità del naso si rischia di portarne via una fetta.
    è vero che il progress è difficile da pulire in alcuni punti, vero che c’è il pomello in plastica. Secondo me lo hanno fatto per non incrementare ulteriormente il peso in tutto il rasoio e specialmente nella parte bassa. se la parte bassa diventa pesante, per chi prende il rasoio a metà non sfrutta più il peso della testa.
    è ben concepito sul punto aggressività: se si nota bene, la lametta non cambia mai angolazione. questo è dovuto al fatto che il sottolametta è mobile e spinto in su da una molla che tende la lametta sempre alla stessa curvatura, quindi ad ogni cambio di posizione non ti devi preoccupare di cambiare angolazione, cosa che potrebbe causare problemi, quando uno ha preso la mano ad una certa angolazione.
    non è vero che a lametta inserita non raggiunge la prima posizione, almeno il mio la tiene bene.
    il difetto più grave a parer mio, è che il serbatoio sotto la lametta, è chiuso verso il basso. quindi non fa fuoriuscire la schiuma che deve uscire solo ai lati. ma poi non lo fa mai se è un poco densa. quindi sei costretto a frequenti sciacquature.
    sono d’accordo che è difficile da manovrare sotto il naso, perchè la testa ha una curvatura molto ampia. ma, una curvatura così ampia, lo rende ottimo per il resto del viso.
    faccio un esempio: io ho il 41c che uso per i capelli. lo trovo eccellente, ma non riesco ad usarlo per il viso. il motivo è l’inclinazione. ha bisogno di una inclinazione molto ampia, verso i 45gradi rispetto alla verticale se fai le guance. mentre il progress, sta a circa 20°, cioè quasi dritto ed è molto pìù comodo. il problema poi si presenta se fai il contropelo alla gola, che avendo il rasoio con la testa in basso, il manico tende a cozzare sul mento e quindi devi tirare su il mento, ma siccome è una operazione una tantum che si fa con delicatezza, ci può anche stare.

  3. Giuseppe ha detto:

    Vorrei dire che il Progress consente settaggi più alti, fino a due giri del nottolino di regolazione. Personalmente sono arrivato al settaggio di 5+1 con rasatura nel verso del pelo. Il mio modello non ha problemi di allineamento della lama ed il settaggio ad inizio corsa corrisponde al n°1.

  4. Giuseppe ha detto:

    Io uso sempre con piacere questo rasoio, vorrei sottolineare che anche se la tacca di regolazione arriva al numero 5 è possibile fare due giri al pomello. Sono arrivato ad usare il settaggio di 5+3 un giro e mezzo quindi, senza alcun problema. Abitualmente uso il Progress in maniera progressiva: 1 nel verso del pelo, 2 pelo obliquo 3 contropelo.

  5. Danilo ha detto:

    Per quanto riguarda il diseallineamento della lama basta fare un po’ di attenzione in fase di chiusura. Per quanto riguarda il mancato azzeramento a rasoio chiuso si può facilmente regolare, guardate questo video:

    Io ho fatto coincidere il riferimento del manico col + del nottolino di chiusura, lametta inserita ovviamente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...