Che rasoio (nuovo) per chi vuole iniziare?

Avevamo già dato consigli per un rasoio vintage per chi è all’inizio.  Qualora siate orientati all’acquisto di un rasoio nuovo valgono le stesse considerazioni che avevamo fatto:

  • scegliere un rasoio delicato
  • è meglio orientarsi su un prodotto non troppo costoso per “farsi la mano” in previsione poi di cambiarlo successivamente
  • allo stesso tempo puntate sulla qualità

Gli attuali produttori di rasoi tradizionali non sono poi molti. Peraltro proprio la Gillette, un tempo leader incontrastato del settore, ha di fatto abbandonato la produzione di questa tipologia di rasoi.

Tralasciamo inoltre i rasoi regolabili. Indubbiamente presentano dei vantaggi ma, a nostro avviso, non vanno bene per imparare. Infatti chi è all’inizi è bene che diventi esperto su come tenere il rasoio, come passare sul volto, quanto premere, che angolo tenere etc. Non è difficile ma meglio non complicarlo con il fatto di poter regolare l’aggressività. Inoltre i rasoi regolabili non sono poi economicissimi.

La nostra personale proposta per chi muove i primi passi in questo mondo si riduce a tre modelli:

Wilkinson Classic

Ne avevamo già parlato. È un rasoio decisamente delicato, forse anche troppo. Credo sia impossibile tagliarsi con questo rasoio senza volerlo. Pur essendo prevalentemente in materiale plastico è comunque robusto e ben fatto. Ha l’enorme pregio che è tuttora recuperabile nei nostri supermercati ad un costo assai contenuto (si trova sui 3 o 4 euro).

Merkur 34C

Merkur 34C "Heavy Duty".

La tedesca  Merkur/Dovo è una delle ditte che tuttora produce differenti rasoi a lametta. Il 34C è un rasoio cromato (esiste anche il 34G color oro), robusto, con un manico corto e ben bilanciato. È un rasoio molto popolare proprio per la sua qualità.

È mediamente aggressivo ovvero permette una rasatura profonda anche ai novizi senza massacrarsi la faccia. Quindi si presta bene per chi inizia. Non è economicissimo visto che occorrono circa 35 euro per portarselo a casa ma li vale.

È anche un rasoio a “2 pezzi” quindi molto semplice da assemblare.

Edwin Jagger DE89L

Edwin Jagger DE89L.

Anche l’inglese Edwin Jagger è una rinomata casa di rasoi. Fra i loro prodotti la palma della popolarità va al De89L

È una scelta piú economica della precedente visto che è facilmente recuperabile anche a meno di 25 euro. È anche meno usato del 34C ma a mio avviso si pone allo stesso livello. Come il 34C è un rasoio a barra di sicurezza anche se forse leggermente meno aggressivo.

Ha due pecche rispetto al 34C: il manico è piú lungo (che questo poi sia un difetto è chiaramente soggettivo, per noi lo è) ed è leggermente piú leggero di circa 15 grammi (può sembrare poco ma si sentono).

A differenza del precedente è un tre pezzi e di conseguenza leggermente piú difficile inserire la lametta ma niente di critico.

Questa voce è stata pubblicata in primi passi, rasoi. Contrassegna il permalink.

42 risposte a Che rasoio (nuovo) per chi vuole iniziare?

  1. Aldos ha detto:

    È più aggressivo un multilama gillette fusion oppure una wilkinson classic?

  2. aldos ha detto:

    Domanda 2: come mai si trovano solo le wilkinson sword? ho cercato tanto quelle classic, ma come presumo queste non sono a una lama?

  3. artedelradersi ha detto:

    wilkinson sword è la marca. Il rasoio si chiama Classic ed è recensito qui:

    https://artedelradersi.wordpress.com/2011/09/25/rasoio-wilkinson-classic-un-sopravvissuto-a-portata-di-mano/

    Per quanto riguarda l’aggressività si stanno comparando prodotti troppo differenti. Il Fusion non richiede praticamente alcuna tecnica e si raggiunge un buon risultato comunque mentre con un rasoio di sicurezza ci vuole la tecnica e si possono raggiungere sia eccellenti risultati che fare una strage.

  4. aldos ha detto:

    Ma è così pericoloso? O con un po’ di tecnica si possono evitare tagli

    • artedelradersi ha detto:

      Sul concetto di strage stavo esagerando😀

      Diciamo che con le possibilità di tagliarsi con il Wilkinson Classic sono veramente poche. È un rasoio molto dolce. Però la tecnica ci vuole e quindi metti in conto qualche possibile irritazione o taglietto. Basta non desistere, in una settimana hai imparato (certo se ti radi tutti i giorni).

  5. Rabo ha detto:

    Ciao, voglio iniziare anche io con un rasoio a lametta unica… ma ogni quanto si cambiano?

    • artedelradersi ha detto:

      Dipende dalla lametta. Alcune durano un paio di rasature così come ce ne sono che arrivano tranquillamente ad una decina. Nel mio caso, non è detto che per tutti sia così.

      Ci sono poi persone che le cambiano tutte le volte visto il costo irrisorio.

  6. cappai ha detto:

    Buongiorno, sono d’accordo che per iniziare la rasatura con DE va bene il rasoio Wilkinson Classic, Occhio sempre alla inclinazione della lama ed alla pressione sul viso… Dopo con un po’ di esperienza si piu’ usare rasoi piu’ professionali .. Buona rasatura..

  7. michele ha detto:

    ciao, ho trovato il sito per caso.
    Bre premessa, ho la barba molto “disordinata” con i peli sul collo orientati in maniera diversa e spesso tendono ad incarnirsi.
    Ho provato rasoi elettrici (brown e philips) con scarsi riultati, barba mal tagliata e pelle irritata.
    Con i rasoi “usa e getta” mi trovo decisamente meglio, meno irritazioni e incarimenti. Però non posso farmi la barba più frequentemente di 3-4gg pena un massacro della pelle.
    Come rasoio mi trovo bene con un vecchio bilama gillette. Non avendo trovato le lamette di ricambio ho preso il nuovo fusion ma non l’ho ancora provato.
    Dite che con un rasoio tradizionale può fare al caso mio e apportare migliomaenti alla rasatura?
    Grazie

    • artedelradersi ha detto:

      Ogni situazione fa un po’ caso a sé. Però in genere è così specie con i peli incarniti in quanto non c’è quell’effetto tira e taglia che favorisce l’incarnimento del pelo.

  8. michele ha detto:

    infatti con il rasoio elettrico ero pieno di peli incarniti! Con quelli a mano va molto meglio anche se non posso farmi la barba troppo spesso (pena irritazioni e saguinamenti) e quindi devo lasciarla un po’ crescere.
    Visto il prezzo irrisorio appena riesco provo un rasoio tradizionale!
    Grazie

  9. Maurizio ha detto:

    Ho appena acquistato un Merkur 34. Che devo fare la prima volta che lo uso? E poi la manuntenzione?

  10. Enrico ha detto:

    Buonasera. Innanzitutto conplimenti vivissimi. “Sfogliare” questo blog è un divertimento puro.

    Ho scelto di passare alle lamette da un giorno all’altro, pochi giorni fa, così come feci un paio di anni fa con le bottiglie di plastica (passando ai tubi🙂 ) solo perchè stufo di gettare inutilmente plastica. Ho cercato di capire in pochi minuti dove trovare i rasoi che vedevo nelle mani di mio padre e ho acquistato il mio primo rasoio. Solo dopo ho scoperto questo sito… ed un mondo piacevolmente affascinante. “Purtroppo” portato dal non voler spendere cifre eccessive,ho acquistato un Sea Gull presso un negozio di Bari via internet. Solo dopo ho quindi scoperto essere una sottomarca forse cinese e forse neanche sottomarca, una non marca. ?? !! Premesso che questo piccolo rasoio con lamette Feather mi ha dato più soddisfazione di qualsiasi bi-trilama, il vostro parere è che mi coviene cambiare subito per provare cosa sia una vera rasatura o di rodare me e il mio viso per qualche tempo con questo aggeggino di poco costo per poi passare a cose serie quando sarò più “scafato”?

    GRAZIE. COMPLIMENTI ANCORA

    Intanto continuo a leggere…

  11. Fabrizio ha detto:

    Buonasera,
    Ho appena acquistato (consigliatomi dal negoziante) un rasoio Merkur nuovo, e’ un modello a pettine con manico corto e sulla scatola riporta codice 9015001, mi accingerò presto ad usarlo per la prima volta.
    Visto che non ho trovato nulla su questo modello navigando nel sito, gradirei avere un Vostro autorevole parere ed eventuali consigli
    Saluti
    Fabrizio

  12. Gianni ha detto:

    Ciao, sono da poco iscritto da voi, interessante il vostro sito, non lo conoscevo.. complimenti!
    Ho sempre usato (ho 43 anni) rasoi gillette con 3/4/5 lame e via via… siccome non voglio arrivare a 20 lame (sorrido), volevo “buttarmi” sul merkel: che modello mi consigliate? premetto che ho la pelle molto delicata. Mi rado una volta ogni 4/5 gg per via della mia pelle molto sensibile, volevo sapere da voi se esiste un rasoio “gentile”, che sapone usare ecc.. insomma sono proprio un novello nel campo, solo abituato a farsi convincere dalla pubblicità in tv..
    Vi ringrazio per una risposta..
    Gianni mn

    • Jo 55 ha detto:

      come inizio usa il rasoio Wilkinson classic lo trovi al Gigante, e’ un rasoio nero per niente aggressivo anche in contropelo- lame wilkinson nere o bianche, usa il sapone da barba proraso con relativo pennello oppure Omega 48 e dopobarba della proraso anti irritazione con the ed avena Buone rasature…………….

      • Gianni ha detto:

        Ti ringrazio Jo 55, già uso sapone e dopobarba proraso. Che differenza passa tra la già ormai mia navigata gillette fusion multilama ed il Wilkinson?
        Il rasoio di sicurezza Merkur con le relative lame “economiche” (ho letto che costano pochissimo..) è una buona alternativa alle più costose gillette fusion?

        • Jo 55 ha detto:

          Il rasoio Wilkinson rispetto al gillette multilama ha una sola lama che taglia, basta saper valutare l’inclinazione che e’ di 30 gradi rispetto al viso….
          Inoltre i rasoi di sicurezza Merkur sono ottimi anche le relative lame pero’ per me sono piu’ docili al viso le feather per pelle delicata, occhio a non premere non scherzano affatto
          Ciao….

          • Gianni ha detto:

            ancora grazie Jo 55, sei stato di ottimo aiuto: prenderò il wilkinson con le feather ed userò sapone prebarba di proraso. Ci vediamo al gigante😉

  13. Lorenzo ha detto:

    Salve a tutti, a 36 anni di eta’ mi trovo a dire di essere stanco e insoddisfatto di spendere patrimoni nei modernissimi multilama ultratecnologici, che oltretutto pagando quasi 20 euro quattro ricambi, gia’ dopo la terza rasatura tagli e irritazioni sono all’ordine del giorno. Sono rimasto affascinato leggendo sui forum dai rasoi di sicurezza, sto cercando di valutare quale possa essere uno dei migliori per addentrarmi in questo nuovo mondo. Premetto che ho una barba non molto dura, mi piace radermi tutti i giorni, e sono un tipo che preme molto facendo molti passaggi in quanto mi piace l’effetto marmoreo sul viso dopo la rasatura, in poche parole mi piace il volto liscio che non presenta ruvidita’. Come sapone ho comprato arko stick e derby stick ancora da provare in quanto sto’ valutando se il metodo migliore sia quella di passare lo stick direttamente sul volto, oppure di montarlo prima nella ciotola d’acciaio. Pennello omega grande con manico cromato, ed after shave aqua velva ice sport purtroppo non presente nei mercati europei ma solo americani e in alternativa mennen grand large disponibile solo in francia. Ma la parte difficile resta la scelta del rasoio di sicurezza e delle lame. Viste le mie necessita di rasatura quotidiana con diversi passaggi tra cui contropelo, sto’ cercandi di valutare quale possa fare al mio caso. Preciso che mi piace a manico corto 8 cm, e sto’ valutando ma non so’ cosa fare. Esteticamente mi piace il Timor con apertura a farfalla, il Merkur 34 c, e sto’ optando per qualche altro modello tipo parker. Gentilmente qualche esperto puo’ aiutarmi in una scelta in base alle mie necessita’ ? Grazie mille in anticipo a tutti voi. E’ complimenti per il sito.

    • Jo 55 ha detto:

      Ciao Lorenzo, in breve il Merkur 34/C è un ottimo rasoio forse il migliore a pettine chiuso..
      se vuoi un rasoio più ‘ cattivo compra l’ italianissimo Fatip (però non premere, NON SCHERZA!!!!)…. per le lamette prova le bolzano al titanio nr uno in Italia…. buona rasatura…

    • Enrico ha detto:

      Ciao. Non so se sono esperto, non credo.
      Ho 48 anni, mi faccio la barba da 40 🙂 e ho abbandonato felicemente i “plasticoni” con cui mi sono pseudo rasato fino a un paio di anni fa, per passare a rasoi a farfalla.
      Il primo che ho preso è un cinesaccio da 15€ e mi sono trovato subito molto bene (pennello e sapone li uso da sempre) poi sono passato (grazie alla mia generosa compagna) ad un Merkur Vision (che ho già capito essere troppo lungo rispetto a ciò che tu preferisci).
      Leggendoti non ho molti consigli da darti se non “divertiti”, finalmente ti farai la barba; ma uno mi sento di dartelo, con i nuovi “vecchi” rasoi… NON PREMERE !!!, ti portano via la faccia. Vuoi mettere sentire una lama che ti sfiora soltanto ma (col contropelo) ti fa avere la pelle come il culetto di un bimbo di 6 mesi.
      Secondo consiglio (e mi sento già noioso) prima del contropelo rimettiti il sapone, magari un pochino più “bagnato”.
      Il Parker credo che lo ordinerò prima di Natale.

      CIAO. BUONA RASATURA

  14. Alfonso ha detto:

    Ciao Lorenzo, io ho cominciato a radermi col de della parker 96r e lamette Astra superior platinum (pacco da 100).
    Prima rasatura anche contropelo, nessun taglio e irritazioni (sembrava che avessi usato il de da una vita). Ancora oggi posso dire di non essermi mai tagliato. Il segreto è usare mano leggera e passarla una volta in più, usare assolutamente l’allume di rocca (quello grande) appena sbarbato, aspetta un minutino, ti asciughi e dopo sei la persona più felice al mondo, ahahah, ciao. Ah dimenticavo anche a me piace il viso senza che si avverta al tatto nessuna ruvidità.

  15. Lorenzo ha detto:

    Grazie a tutti per i generosi consigli a riguardo siete veramente splendidi. Ho preso per iniziare il Wilkinson classic con 5 lamentte di serie ad euro 3.50, in quanto leggevo che e’ molto docile per gli aspiranti come me, ma ancora ho paura a provare. Successivamente sarei orientato per un apertura a farfalla tra cui indeciso tra’ parker e l’interessantissimo Timor che e’ made in Germany.

  16. Enrico ha detto:

    Scusate, l’ebay inglese è qui

    http://www.ebay.co.uk/

  17. Matteo ha detto:

    Salve ragazzi
    sono un super novizio di questo settore.
    Come primo rasoio che mi consigliate tra i su citati Wilkinson Classic e Merkur 34C? (l’Edwin Jagger l’ho escluso per problemi nel trovarlo, vorrei comprarlo su internet).
    Non so che altro dettaglio potrebbe essere utile ma vi ringrazio in anticipo se saprete aiutarmi in questa scelta!

    • matteo ha detto:

      Ragazzi nessuno che può aiutarmi?

      • Enrico ha detto:

        Ciao Matteo. Scusa ma le feste impegnano…🙂
        Personalmente tra i due ti consiglio il Merkur. Il Wilkinson va bene ma è in plastica…..
        C’è molto altro a ottimi prezzi. Personalmente ho un Wilkinson Classic, un “cinese” in inox che va benissimo e uso per i viaggi, un Merkur Vision (e stato un regalo… il prezzo è esagerato) e un Parker 96 Daytona (ultimo acquisto)
        Col senno del poi… tra questi, ti consiglio come primo rasoio il Parker.
        E’ una piuma e taglia benissimo. (manico lungo)

        Già che ci siamo… lamette !!
        Per me, NO SHARK. Tutte le altre ok con preferenza personale in ASTRA Platinum
        PROVATE: merkur, gilette (2 tipi), derby, dorco, wilkinson (2 tipi), astra (2 tipi), shark

        ciao

        • Matteo ha detto:

          Grazie mille Enrico per avermi risposto
          Adesso col Parker mi hai messo un nuovo dubbio xD
          Come aggressività tra il Merkur e questo Parker?
          Il prezzo non è un problema solo voglio tenere il rasoio che scelgo per un bel po ‘ e non ritrovarmi appena imparato a dover comprare qualcosa di più …

  18. Matteo ha detto:

    Altra cosa
    i modelli di cui stiamo parlando sono a pettine o a barra?
    Ovvero vanno meglio per uso quotidiano o meno frequente?
    Grazie

    • Enrico ha detto:

      Ciao.
      A barra.
      Non ne ho mai avuti a pettine… per caso, non per scelta.
      Il Vision è regolabile, quindi decidi tu il grado di aggressività.
      Forse un po’ pesante per iniziare, ma è personale.
      Personalmente inizierei col Parker o con altri più leggeri.
      Fai sempre a tempo a comprarne un altro. Mica vuoi farmi credere che non ne avrai voglia🙂.

      Consiglio:
      per quanto tu ci stia attento, vista l’abitudine con la plastica, schiaccerai sempre troppo.
      Non si può credere quanto siano efficaci i “vecchi” rasoi.
      Le prime volte qualche feritina sarà inevitabile.
      Ma dopo pochissimo tempo sarà tutt’altra cosa.
      Fidati !

      CIAO

  19. Pingback: Testina Edwin Jagger DE89 | Arte del Radersi

  20. Alessandro ha detto:

    Salve a tutti,
    seguo il blog da un po di tempo e avrei voluto un consiglio su un primo rasoio, letto il capitolo dove si consiglia come muoversi a un novizio l’unica cosa che mi crea dubbi è ancora una: per questioni lavorative devo farmi la barba tutti i giorni (fortunatamente non ho una barba durissima e dopo anni armai le irritazioni sono minime) in più a complicare la cosa porto i baffi con la mosca quindi quando mi rado devo fare anche attenzione alle rifiniture. premetto che fino ad ora ho utilizzato solo multilama e schiuma/gel in bombola. Grazie a tutti per l’aiuto.

    • Enrico ha detto:

      Ciao. Io ho, dopo qualche tempo, un po’ di rasoi, tutti a farfalla, tra cui il “possente” Mercur Vision.
      Se devo consigliarti un rasoio che personalmenre trovo molto manovrabile, con prezzo abbordabile, buona fattura e estetica gradevolissima ti consiglio il Parker R96 (a 20€ circa su Amazon.
      Uso pre barba Proraso al the verde, sapone identico ( versione bianca trovabile in rete) e termino con allume di rocca.
      Lamette preferite ASTRO verdi.
      Buon divertimento🙂

  21. salvatore ha detto:

    L’altro giorno ero al supermercato e non ho trovato le lamette che ho usato negli ultimi due anni. Le wilkinson pronto, usa e getta monolama a testina fissa, con le quali riesco a fare circa 4 o 5 rasature. Allora ho preso un wilkinson classic, perchè costava poco e aveva cinque lamette incluse. Ho notato una cosa, anche premendo un po di più sul viso con questo rasoio non ho avuto ne tagli ne irritazioni. Di contro non sono riuscito a tagliare bene i peli della gola o meglio riesco a tagliare meglio con le wilkinson pronto, che a loro favore hanno forse l’angolazione della testina; mentre per quanto riguarda la pressione di rasatura con le pronto vado anche più leggero.
    Mi andava di condividere questa esperienza che ho avuto e magari capire se qualcuno ha avuto esperienze simili.

    Salvatore

    • kikkokonti ha detto:

      Ciao Salvatore, se vuoi puoi provare a tagliare con semplici forbici (ed eliminare) le parti affilate di una o due lamette, magari gia usate; mettere ciò che rimane (con la “chiave” fessura per l’inserimento) SOTTO alla lametta integra e poi riavvitare il Wilkinson.
      In questo modo riuscirai sicuramente a tagliare i peli della gola.
      Magari prima di schiacciare come prima… fai qualche prova.

      CIAO

  22. dfleed@tiscali.it ha detto:

    Salve a tutti e complimenti per il sito.
    Sono passato da novizio anche io al DE e dopo le prime barbe fatte con un Treet a basso costo apertura a farfalla, ho voluto comprare un rasoio meno plasticoso. La mia scelta è ricaduta sul Merkur 34C (alternativa Edwin Jagger DE89BL). Sono rimasto un po’ deluso in quanto la rasatura è meno profonda e necessita di più passate (al tatto resta barba), col Treet restavo più soddisfatto.
    Ora, sbaglio io nella tecnica o cosa? Dovrei provare ad aumentare l’aggressività?
    Grazie dei vostri consigli in merito.
    Giuseppe

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...