Chi è mai passato da usare la lametta al multilama?

Ottima domanda che qualcuno si è posto sul forum. Riportiamo il commento in maniera integrale perché sintitizza mirabilmente quanto stiamo propagandando:

mi sono avvicinato al DE a Dicembre perchè MI E’ STATO REGALATO DALLA MIA RAGAZZA

Ebbene si, mi sono rasato per anni ed anni con i multilama gillette ed ho sofferto di peli incarniti ed abrasioni; le ho provate tutte, a radermi tutti i giorni senza contropelo, a radermi ogni 2 giorni (anche se per il lavoro non va bene)…e soffrivo soffrivo…..e non passavo al DE perchè fondamentalmente ne ignoravo l’esistenza!

Ora sono un integralista del DE, sto cercando di convertire tutti a questa religione che altro non è che tornare indietro a qualcosa di migliore sotto tutti i punti di vista (qualitativo ed economico)

Che il DE è migliore del multilama lo si capisce da una semplice cosa: in molti passiamo dal multilama al DE, quanti passano dal DE al multilama?? secondo me nessuno. Solo che molti di noi iniziano a radersi col multilama perchè ne siamo circondati e quindi è il naturale “primo acquisto”

Basterebbe un pò di comunicazione ben fatta, e il DE acquisterebbe tantissime quote di mercato.

Questa voce è stata pubblicata in varie ed eventuali. Contrassegna il permalink.

49 risposte a Chi è mai passato da usare la lametta al multilama?

  1. Salvatore ha detto:

    Io penso, invece, che più di uno tenta di radersi con gli strumenti della rasatura tradizionale e poi ritorna al multilama. Chi fa questo tipo di scelta non ve lo viene a dire, perchè questo è un sito che esalta la rasatura tradizionale. Io dico quanto segue: (a) Non è vero che tutti gli usa e getta sono costosissimi, alcuni bilama hanno costi paragonabili a quello delle lamette, anzi, inferiori a quelli di alcune lamette (B) detti bilama economici danno dei risultati ottimi se la barba è ben preparata (uso di prebarba, saponata con un pennello tradizionale e schiuma ben montata, passaggi delicati facendo “pelo e contropelo”); (C) al sottoscritto riescono meglio le rasature con il bilama usa e getta della wilkinson che quelle con il gillette G1000 e lamette Elios, le prime sono più accurate e profonde; (D) con il bilama ho zero irritazioni e zero tagli, con il Gillete G1000 + lamette Elios la pelle del collo mi brucia e diventa rosso-fuoco. (E) Ho provato, infine, a radermi con lo Shavette, ci ho provato tre volte e non vi descrivo i risultati, secondo me lo Shavette è uno strumento di tortura che andrebbe bandito.
    Questa è la mia modesta opinione.

    Salvatore

    • lorenzo ha detto:

      Vi racconto la mia esperienza. Barba d’acciaio e pelle delicata come quella di un neonato. Ho provato di tutto dal rasoio elettrico a quasi tutti i multilama presenti sul mercato, per poi approdare al rasoio di sicurezza.Risultato: dopo adeguata preparazione, schiuma e quant’altro, avevo una faccia che sembrava avessi litigato con un centinaio di gatti randagi impazziti…. una maschera di sangue, graffi e tagli.
      Morale: sono tornato al mio fido rasoio elettrico, zero tagli, zero irritazioni e mi faccio la barba in due minuti…

    • cappai ha detto:

      Rispetto il tuo modo di raderti, ma mi suona male che il rasoio Gillette G1000 sia aggressivo e’ un rasoio per principianti + le lamette Elios sono le lamette che usano
      i barbieri sono molto dolci al viso… probabilmente dovresti fare un po’ di esperienza
      con il DE e vedrai che ti troverai bene.. occhio alla inclinazione della lama e la pressione
      sul viso e vedrai che sarai contento della rasatura .. per lo shavette e’ lo stesso, pero’ lo vedo piu’ utile ad usare su altri visi come fa’ il barbiere…
      La rasatura deve essere 15/20 minuti di piacere personale..
      I multilama sono troppo facili da usare e’ la rasatura con la passare delle ore i peli
      ricrescono prima del metodo DE…
      Comunque sono punti di vista (non voglio fare il professore) buona rasatura con i multilama… Cordialita’..

    • Marco ha detto:

      Ci credo…con le Elios….
      Prova un buon rasoio..(il g1000 costa quanto vale..) con delle lame di qualità,e vedrai che non torni indietro.:)

  2. Pippo ha detto:

    Fino a 30-40 anni fa il DE lo usavano tutti, quindi possiamo affermare che praticamente tutti sono passati dal DE al multilama. Secondo me è in primo luogo una questione di mode. Per chi non ha il problema delle irritazioni e dei peli incarniti il multilame funziona egregiamente ed è più veloce.

  3. alex.c. ha detto:

    Parlo per esperienza personale,sono passato dai multilama al DE e poi allo Shavette.
    Secondo me è tutta questione di tecnica,ma i multilama irritano perchè con una sola passata agiscono 5 lame nel solito punto.

  4. rettilineotribuna ha detto:

    Salve, da eterno insoddisfatto e prossimo a provare un rasoio DE, Vi chiedo gentilmente alcuni chiarimenti:

    – rispetto al rasoio Giletter Proglide , il rasoio DE aumenta notevolmente il rischio “tagli” oppure è decisamente sicuro?
    – il rasoio DE è indicato per una barba abbastanza dura ma soprattutto nel collo soggetta a crescere sottocute?
    – mi consigliate un rasoio DE di prezzo non elevato per provare?

    Vi ringrazio davvero molto.

    • artedelradersi ha detto:

      No, il rischio di tagli è in realtà maggiore visto che la lama non è “inscatolata”. Ci vuole tecnica e quindi va messo in conto almeno una settimana di “passione”. Curare bene la preparazione con crema e pennello: no bomboletta!

      Per la barba dura è ottima e può prevenire anche l’incarnimento dei peli.

      La scelta piú economica è il Wilkinson classic che però reputo inadeguato per una barba dura. Personalmente punterei sul classico Gillette G1000 (fuori produzione ma si trova online nuovo):

      http://www.ebay.it/itm/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&item=190680430246

  5. Amistade ha detto:

    La mia personale esperienza è che il multilama gillette fusion è il punto di arrivo. Non irrita, la testina dura all’infinito (tipo 6 mesi l’una), e in abbinamento con un pre-barba e pennello, ottengo una rasatura in contropelo perfetta.
    Dubito fortemente che 1 lama, o lametta DE siano più efficienti di un rasoio moderno. Concordo invece che la passione per lo stile vintage prevalga sulle valutazioni di efficacia ed efficienza di un rasoio, nonché la rapidità di farsi la barba, reperibilità dei materiali, ergonomia e quant’altro.
    Detto in soldoni, se mi piace usare il vecchio rasoio di mio padre, chissenefrega se ci metto 5 minuti in più, se lo devo smontare, se occupa spazio, pesa e secondo come mi rade peggio e mi taglia. E chi se ne importa se devo fare scorta di lamette che neppure trovo in giro.
    Io sta passione non ce l’ho, quindi vado sulla praticità di utilizzo ed efficacia.
    Il sito cmq è molto bello e ben fatto, da veri appassionati. Complimenti.

    • artedelradersi ha detto:

      Mi sembra di capire però che non hai mai provato.

      • Amistade ha detto:

        Not exactly. Ho provato anni fa. Ma, dato che l’analisi comparativa equilibrata mi sembra di buon senso, proverò per 30 giorni un rasoio 3 pezzi, cambiando possibilmente marca di lamette allo scadere dei 15 giorni. Dopo questo mese riproverò il rasoio gillette fusion proglide, e ti scriverò le mie impressioni comparando rasoi e tecniche, in termini di sensazioni, ergonomia, praticità di utilizzo e efficacia. Nonché facilità nel trovare ricambi.
        Al mese prossimo dunque.

    • francesco ha detto:

      ti posso assicurare che le sbarbate che mi da il fatip con una qualsiasi lametta il Fusion le vede dal cannocchiale😉

    • Massimo R. C. ha detto:

      Premetto che son neofita del DE con un wilkinson classic e che mi faccio la braba ogni 2 settimane (la tengo lunga…almeno finchè non c’è più barba che volto XD). Ho una barba molto grossa(non dura ma a peli spessi) e devo dire che le lame Fusion mi durano UNA ed UNA sola barba! E sinceramente 3.5€ a rasatura (quando la facevo a giorni alterni mi durava cmq 2 rasature) è un po’ troppo e con altri multilama non riesco nemmeno a finire che devo cambiarli(eg wilkinson 3 lame). Mi son cimentato da poco col wilkinson classic ma devo prender mano e soprattutto proverò altre lame perchè con la prima tutto OK mentre la seconda faceva schifo e mi ha irritato/tagliato, il che mi ha portato a pensare che la qualità della lama varia. Penso che ordinerò un pacco con astra/derby/shark per provarle…finite quelle…deciderò se ne vale la pena🙂

  6. internetdipendente ha detto:

    E’ passata una settimana circa, usando esclusivamente un rasoio a 3 pezzi. Ho preso 2 set di lame, le uniche che ho trovato: Gillette e Wilkinson (circa 6 euro in totale). Son partito con Gillette. Devo fare alcune considerazioni:
    1) anche andando in direzione del pelo, il rasoio almeno 2 tagli in faccia me li fa. Riduco (senza eliminare) il danno, muovendo il rasoio con estrema lentezza e senza premere troppo. Ciò nonostante in alcuni punti mi taglio lo stesso.
    2) In contropelo la situazione peggiora, e per quanto ci stia mettendo tutta la buona volontà, ho preferito stamattina fare un contropelo “accarezzando la pelle” per cercare un compromesso tra limitare i tagli e una rasatura “decente”. Ora se mi passo la mano in faccia, sento che in molti punti non sono perfettamente rasato. Probabilmente, come scrivi tu è la lametta troppo aggressiva, ma in generale l’esperimento è fallito sotto tutti i punti di vista.
    Ora ho messo da parte Gillette e proverò Wilkinson. Se dopo 2 settimane la situazione dovesse restare come quella di oggi, riterrò l’esperimento concluso. Farmi la barba così per 1 mese per me è una tortura.

    Prossimo aggiornamento fine settimana prossima.

    Saluti

    • internetdipendente ha detto:

      Ho provato il Wilkinson. Prima mano di rasoio, tutto ok. In contropelo ho cominciato a tagliarmi. Quindi ho mollato il rasoio DE, ho ripreso il mio gillette fusion, ed è stato come passare da una Y10 ad una mercedes classe C. Dopo che mi son lavato la faccia il risultato era questo: dove avevi passato il rasoio DE era un campo minato di macchiette di sangue, e dove avevo passato il gillette fusion pelle liscia senza irritazione.
      Non fa per me.

      Saluti

  7. Memmo ha detto:

    Salve a tutti,
    ho la pelle del viso molto delicata ma una barba molto “cattiva” e fino a ieri mi sono sempre barcamenato tra rasoi elettrici (con risultati pessimi) e gillette bilama con schiuma a bomboletta (con risultati sufficienti). Tempo fa avevo acquistato il rasoio Wilkinson Classic, ma non sapendolo usare lo lasciai perdere perché mi irritava e mi feriva. Ieri ho letto il vostro sito e mi sono detto che forse era il caso di provare a radersi sul serio come fin’ora non avevo mai fatto. Comprato un pennello Omega (tenuto a bagno qualche ora prima del primo uso) e il sapone Proraso, ho preso una scodella dalla cucina e ho rispolverato il Wilkinson Classic con una lametta nuova. Dopo essermi osservato pelo e contropelo e lavato la faccia con la saponetta mi sono sommariamente asciugato ed ho iniziato a fare la schiuma nella scodella. Passata ripetutamente la schiuma sul viso ho preso in mano il rasoio ed ho pian piano iniziato a fare il pelo. Niente tagli, niente irritazioni, non male pensavo… Ho ripassato il pennello e mi sono apprestato a fare il contropelo (ne avevo proprio bisogno)…anche qui con un po’ di calma ed attenzione la cosa non mi è sembrata difficile. Alla fine di tutta l’operazione mi sono sciacquato ed ho notato che al tatto la pelle era eccezionalmente liscia e la rasatura era buonissima. Questa è la mia prima volta ma sono già molto soddisfatto, ho solo notato che tra mento e collo ho una leggerissima irritazione (ma è anche la mia prima volta e sono certo che col tempo imparerò ad usare il rasoio molto meglio).
    Sono veramente soddisfatto di questo autentico modo di radersi e credo che tra i miei acquisti futuri ci sarà un rasoio Merkur (o simile)…a proprosito quale mi consigliate?

    • artedelradersi ha detto:

      Il Classic è un buon inizio per due motivi: 1. si trova in vendita anche nei negozi in Italia e 2. costa poco. Dato che è veramente molto delicato e anzi forse troppo, si tende a volte a premere un po’ troppo. Per il Merkur suggerisco il classico 34C HD.

  8. Jo 55 ha detto:

    Lode al rasoio Merkur 34C HD con il Muhle R89 sono i migliori rasoi a pettine chiuso…
    Vorrei conferma da Arte del radersi Grazie…—-

  9. Mauro ha detto:

    Le due questioni fondamentali che entrano in ballo, sono una il risultato della prima: quanta passione si abbia per la rasatura, quanto si è disposti quindi a spendere in termini di tempo e pazienza per ottenere un grande risultato. Chi decanta il Bilama provi ad utilizzarlo con una settimana di barba da fare e poi ci racconti com’è andata, stesso discorso per Fusion e compagnia, funzionano bene se una persona si rade giornalmente e non gli interessa la spesa superiore da affrontare, il problema è che si finisce poi per utilizzare testine esauste a causa del costo, rendendo la rasatura non piacevole e di qualità scadente. Personalmente credo che un fusion sia riservato a chi veda la rasatura come scocciatura della quale liberarsi. Su barbe lunghe non sono nemmeno da prendere in considerazione, lo Shavette al contrario non ha limiti. In realtà chi si lamenta dei DE/shavette, o ha scelto prodotti non adatti a lui, oppure semplicemente non li sa usare nel modo corretto e non ha la voglia/pazienza d’imparare. Non è un delitto, ed ognuno non molto appassionato, una volta trovata la sua condizione ideale capisco non si voglia nemmeno sbattere più di tanto per farsi la barba, ma ce ne passa, dal dire che siano scadenti, altri li usano ed hanno risultati eccellenti, quindi…più un problema loro, che reale. Sull’igiene a me i multilama lasciano parecchi dubbi, specialmente con le testine tipo fusion a lungo utilizzo: peli e residui di pelle incastrati tra le lame, perchè tutto è quasi impossibile togliere, non mi piacciono per niente. Però anche la lametta andrebbe smontata tutte le volte dal rasoio e pulita, per rispettare le più elementari regole igieniche, ed anche perchè va girata per avere ancora una buona rasatura la volta dopo, c’è chi non lo fa per la paura di rovinare il rasoio aprendolo troppo spesso, ma meglio buttare un rasoio che prendersi magari qualche infezione! In realtà sono falsi problemi pure quelli, a meno di non avvitare male gli accoppiamenti manico, testina, per consumare il filetto probabilmente ti ci vorrà tutta la vita facendolo tutti i giorni, a mio avviso, sono paranoie da dimenticare quelle. In ogni caso le mie sono solo personali considerazioni, io non ho leggi da imporre, nè mi sento di redarre manuali definitivi, solo qualche considerazione che mi viene dalla pratica, tutto qui, radetevi come più vi piace, in barba a qualsiasi considerazione.

    • claudio ha detto:

      io non mi faccio la barba più di 3 volte in 2 settimane, ed ho quasi sempre usato il bilama usa e getta, ovvio tra i vari usa e getta ho delle preferenze, a parità o quasi di prezzo, ce ne sono di belle. mi porto tranquillamente l’usa e getta per 4 rasature, anche 6, ma non h una barbetta adolescenziale, tutt’altro,ho solo la faccia di cuoio e l’accortezza di radermi dopo la doccia….. ci riusciresti anche con un manico di cucchiaio di legno dopo la doccia

  10. claudio ha detto:

    Io uso da sempre bilama usa e getta, ma anche negli usa e getta ci sono quelli che fanno schifo alla prima rasatura e quelli che te li porti dietro egregiamente 3-4 rasature ed inizi a pensare di cambiarli alla 5-6, detto da me che ho barba come fil di ferro, ma forse ho pure la faccia di cuoio perchè alcuni mi dicono che cambiano lametta ad ogni rasatura. mi sono fatto pure la barba a secco in casi di necessità (o con la comune saponetta), ho usato lamette lunghe da shavtte trattenute tra pollice ed indice.
    insomma.. sono diversi strumenti per ottenere lo stesso risultato percui ipotizzando la stessa qualità della lama (che è l’unica cosa che conta) il resto è solo questione di mano, Gli usa e getta sono leggeri e si preme di più, i vecchi DE sono pesanti ed occorre lasciarli scorrere apportando pochissima pressione, la shavette è una lama libera quindi serve mano ferma, movimento deciso, ma modicissima pressione.
    Gli elettrici….. be, saranno pure comodi ed in 2 minuti ci si fa la barba, ma io in 2 minuti e la faccio anche molto meglio con l’usa e getta e la schiumagel.. senza surriscaldare la pelle, alcun dicono che c’è una remota possibilità che vibrazioni e calore possano rpovocare l cancro della pelle

  11. Alessandro ha detto:

    Ma nessuno pensa a l ecologico? 11milioni di usa e getta solo dell marca BIC, aggiungi i Gillette e gli altri……………

    • claudio ha detto:

      io fedelissimo del bilama gillette.. sto esaurendo la scorta d usa e getta prima di passare ad un manico merkur con testine G2 intercambiabili e gradatamente la DE per due motivi. mi sono sempre ricordato, pur non essendo grillno, del famoso spazzolino usa e getta di beppe grillo che alla fine della catena “ecologica” finiva in pasto al branzino che successivamente ci veniva servito a tavola al ristorante. non è che intendo passare alla foglie di salvia per la pulizia dentale, ma almeno per quel che riguarda le lamette da barba, la mia è puramente una scelta ecologia… anche se alla fine il sottoscritto usa tra le 5 e le 8 bilama gillette usa e getta all’anno e quindi non mi sento di essere troppo impattante. La seconda motivazone è che sono un classico in tutto… mi manca solo il rasoio e poco altro

  12. Jack ha detto:

    Ciao a tutti!
    Io ho cominciato a radermi con il gillette blue, successivamente sono passato subito al gillette mach 3 che ho utilizzato per un bel po di tempo per passare poi al gillette fusion a 5 lame. Mi sono trovato molto bene con il gillette fusion, ho sempre utilizzato crema pre-barba proraso con sapone proraso in tubetto (non utilizzo la ciotolina ma lo monto direttamente sul viso col pennello ben bagnato). Sono passato al dovo shavette solo per curiosità nel senso che volevo provare anche quel metodo di rasatura e ho proprio sentito che la mia pelle, pur non irritandosi con il gillette fusion, sta comunque “meglio” dopo una rasatura con lo shavette e lo sto usando da qualche mese, ci ho un po preso la mano e mi faccio tutt’oggi la barba con quello, una volta ogni 3 giorni. Uso lame corte merkur oppure lame lunghe dovo e mi trovo davvero bene.
    Ho voluto provare proprio ieri ad usare un DE (parker 90r) ma i risultati non sono stati per nulla soddisfacenti nel senso che pur non esercitando pressione la mia pelle si è irritata e non sono riuscito ad effettuare bene il contropelo nel senso che sono rimasti comunque un tot di peletti non tagliati. Con il DE sto usando lame wilkinson.. puo’ essere per quello? Mi date qualche consiglio?

    • Jo 55 ha detto:

      Ciao Jack, valutando il tuo commento mi pare che sei abbastanza esperto in campo di rasatura, circa il Parker 90R, io personalmente non lo mai usato, uso rasoi Merkur o Muhle e l’italianissimo
      Fatip, comunque non mi sembra un rasoio vedendolo in web aggressivo, mi pare in linea di massima un buon rasoio,- Io ti consiglierei come primo approccio di usare non le lame Wilkinson (buone lame), ma orientarti su lame Superinox Bolzano al titanio oppure le Astra (made in Russia) del gruppo Gillette, Se vuoi andare sul pesante dopo queste lame potresti orientarti sempre con molta cautela le Feather (Japan)-. Buona rasatura.—

    • claudio ha detto:

      informandomi qua e la ho capito che è solo questione di mano e di lametta: ci sono lame rigide e la me morbide, occorre provare, ho letto alcuni si sono trovati benissimo con.. mmmhh.. non ricordo il marchio ma sono tra le più economiche sui siti e pare siano fatte nello stesso stabilimento ( russia ukraina non ricordo) della Gillette.
      a livello di usa e getta non ho mai sentito la necessità di cambiare il bilama gillette, ho preso recentemente bilama wilkinson +/- allo stesso prezzo del gillette (era un’emergenza) il risultatop è che il wilkinsom mi è sembrato una zappa, da nuovo taglia peggio ed irrita di più del Gillette che reputo da buttare dopo circa 2 mesi di barba. magari necessita di diversa angolazione ma non credo mgliori di molto.

      quindi: apparte il prenderci la mano…. è questione di provare.

  13. Luigi P. ha detto:

    Salve a tutti! Vi riporto la mia modesta esperienza e opinione. Ho una barba durissima, riuscivo a radermi egregiamente soltanto col mach 3 o successivi, al massimo con le Bic usa e getta arancioni che sono tra le più costose. I normali multilama sembrava che “arassero” la pelle del viso, tiravano i peli in maniera impressionante. Per non parlare del dopo! Puntini bianchi dappertutto, a go go sul mento, con qualsiasi multilama. Poi un giorno mio fratello mi fece vedere il suo DE con apertura a farfalla, usando delle lamette Bic modestissime. Ricordo allora di aver avuto in casa da decine di anni un Wilkinson DE in plastica…monto la lametta…mi rado senza problemi e tagli, e voilà zero irritazioni e zero problemi, soprattutto post rasatura. Dopo quel giorno non ho più usato un multilama. Io non so perchè si è passati ai multilama al giorno d’oggi, secondo me è la pubblicità che ci ha inguaiato. Secondo me il fatto che i DE siano più pericolosi è davvero relativo, perchè io non ho seguito nessuna regola differente per radermi, l’ho usato e basta come usavo il multilama, non capisco come si faccia a demolirsi la faccia come è successo a qualcuno che ha scritto in qualche post sopra. Se si considera l’odioso problema dei peli che restano incastrati sotto le lame, il costo in termini economici, la tristezza nell’utilizzarli non capisco come possa essere migliore un qualsiasi multilama! Adesso sono passato allo Shavette Dovo Inox, devo ancora provarlo, però sono ottimista. Basta prendersi il proprio tempo, guardare qualche video su youtube, procedere a piccoli passi, usare del buon sapone magari con un pennello in tasso e uno scuttle (oggetto che ritengo meraviglioso) e soprattutto scegliere gli orari giusti per radersi. Ho visto uno su youtube utilizzare uno straight razor (quello da affilare per capirci), in 10 minuti aveva finito di radersi anche in contropelo e si era sciacquato, compresa ovviamente l’affilatura con cinghia di cuoio e coramella, è soltanto una questione di “mano”. Impaziente di provare il mio Dovo Shavette, saluti!

  14. Enrico ha detto:

    Non so chi ha scritto questo articolo, ma chiunque sia mi consigli per favore un rasoio di sicurezza economico ,le lamette di ricambio e il negozio dove comprarli? con contrassegno. Non so proprio che scegliere tra i rasoi di sicurezza, ce ne sono tantissimi e non vorrei sbagliare. Ma comunque spendere poco, sotto i 30 euro + lamette +spediizione.

  15. Enrico ha detto:

    posso spendere 100 euro compresa spedizione e tante lamette timor solingen , xfavore consigliami 3 rasoi di sicurezza double edge che insieme non superino la somma di 100 euro. e ricorda che devo comprare anche 21 euro di lamette timor (7 pacchetti da 10) e spedizione con contrassegno di 9 euro. quindi 3 rasoi di sicurezza che in totale non superino i 70 euro. o che li superino di poco di modo da diminuire i 7 pacchetti di lamette. ma non di molto. grazie.
    Il negozio è vianoprofumicoltelli punto com , o dici che devo scegliere un altro negozio ??

  16. Fabio Silvestri ha detto:

    Secondo me qui si tende troppo a ridicolizzare i multilama. E secondo me e secondo la mia pelle, siamo veramente molto lontani dalla verità affermando che il monolama DE rade meglio dei multilama. Purtroppo i gillette proglide fusion costano un’occhio. Non lo voglio neanche fare il calcolo di quanto si spende in un anno. Io uso tutti i giorni il rasoio tradizionale e ho provato almeno 10 marche diverse di lamette, eccetto qualcuna scandalosa, le altre più o meno si equivalgono. Ho provato 7-8 rasoi diversi. (a proposito ma un rasoio aggressivo con il grip del wilkinson da 5 euro del supermercato si trova? Quel rasoio ha un grip strepitoso, peccato la scarsa aggressività) Preparazioni viso, saponi da barba vari, tecniche varie. Pennello di tasso (che veramente vale la spesa).Il gusto della rasatura c’è. Il rituale è comunque apprezzabile. Ma siamo veramente lontani dal dire che il rasoio tradizionale rade meglio. Niente affatto. La barba si sente, per non sentirla tocca insistere e le irritazioni escono fuori eccome. E comunque la pelle liscia e scivolosa come con un fusion non la ottengo. Poi sicuramente se si ha la pretesa di utilizzare la cartuccia proglide per più di 3 rasature (perlomeno sulla mia barba) le prestazioni precipitano. Quindi concludendo.
    -Rasatura a vero “culetto di bambino” usa gillette fusion proglide per massimo 3 rasature.
    -Rasatura molto economica, vintage, discreta ma non profonda con lievi irritazioni, o più profonda ma con più irritazioni e comunque mai al livello del gillette usa lamette tradizionali.
    C’è da dire che io non soffro di peli incarniti. E ovviamente prima di beccarmi qualche insulto tengo a specificare che quanto detto vale sulla mia pelle.

    • Claudio ha detto:

      ognuno ha la sua barba e le sue motivazioni, io per nessun motivo avrei mai abbandonato il bilama gillette, pur avendo provato qualsiasi usa e getta, oltre il bilama mi è sempre sembrato tutto superfluo. passare al De è stato uno sfizio, visto che ne avevo uno vecchio in casa, per non buttare via si e no 10 lamette di plastica all’anno, jo sempre fatto la barba dopo la doccia della sera, con pelle e barba morbide viene benissimo anche con un usa e getta mediocre, e comunque al mattino seguente ovvio che un po già si sente anche col miglior rasoio, non ho mai fatto contropeli troppo insistenti sennò mi viene la faccia a pois come PIMPA, pertanto passato al DE non ho trovato un grave peggioramento del risultato, una lametta x 4 barbe e la 5^ sofferta, ma solo un lieve rallentamento soprattutto i primi tempi in cui dovevo prendere la piega e la sensibilità per il peso superiore. ovviamente prime barbe sembrava di farsi una ceretta, poi ho pensato a quando me la fa il barbiere col shavette sembra che la barba cada senza nemmeno toccarla, quindi è soloquestione di mano, solo che farsi la mano col DE o Shavette, vuole dire metere in conto qualche “fetta” che con i multilama nuovi è pressochè impossibile, percui pochi saranno abbastanza tenaci da reggiungere la padronanza della tecnica, i più torneranno presto all’usa e getta o multi lama,Ci sono video su you tube nei quali ragazzini sbarbatelli con 4 peli insegnano come ci si fa la barba col DE o col Mano libera, inglesi olandesi e tedeschi biondicci con 4 pelucchi di seta sul mento, sinceramente vorrei vedere dei calabresi o sardi con la barba da 2mm di sezione fare altrettanto, e poi ci sono quelli che sostengno di usare un usa e getta ad ogni barba……. che la verità stia nel mezzo come sempre? soggettiva?

  17. Enrico ha detto:

    A me la ricarica del 4 lame wilkinson titanium dura anche 6 mesi, ma le ultime volte che lo uso mi fa incaz un po’ perchè devo premere parecchio e taglia male, fa proprio male quando passa sulla pelle (mi rado ogni 4 o 5 giorni). Sto provando dei rasoi di sicurezza double edge e mi piacciono ,anche se ci vuole piu’ tempo e di sicuro la pelle si irrita di piu’ ,fa uscire piu’ sangue da piu’ punti, la lama non è inscatolata e appena trova un profilo irregolare è un pericolo (in alto o in basso), va passato delicatamente ma poi va ripassata piu’ volte ! Poi comunque per finire la rasatura uso comunque il 4 lame wilkinson titanium , perchè come rifinisce il 4 lame non ce la fa il rasoio di sicurezza de. E col 4 lame wilkinson è difficile che faccia uscire il sangue su qualche zona.

    • John Deere ha detto:

      è solo questione di mano e prenderei la piega appoggiando bene la testina con la sua inclinazione naturale, (è +/- semicilindrica apposta, il filo della lametta è un punto sulla tangente (rappresentata dalla tua faccia) al cerchio (sezione della testina). poichè la retta tangente (faccia) è vincolata, devi ruotare un pelo il cerchio (testina) fino a far collimare il punto (filo del rasoio) sulla tangente (faccia), se tieni il manico troppo aderente al iso ed il filo tocca con un’inclinazione superiore rispetto al viso (o inferiore rispetto alla perpendicolare) tende a raschiare col risultato che t si formano i puntini, nel momento in cui trovi capsci di appoggiare bene la testina e trovi la sua giusta inclinazione, ti accorgi che puoi anche fare un po di pressione senza tagliarti, perchè il filo sfiora la pelle, ma è la testina che va appoggiata, diverso il mano libera dove o ti fai una guida conun dito, ma non è professionale, oppure dovresti avere proprio la mano ferma e saper dosare la pressione, perchè in quel caso appoggi proprio il filo sulla pelle.

  18. Antonio Todesco ha detto:

    Io mi taglio sempre con qualsiasi Rasoio..ho la mano pesante…ho risolto andando dal barbiere,tutte le volte.

  19. claudio ha detto:

    chiedo un parere tecnico. io ho l’abitudine di tenere a mollo il DE anche per il risciacquo, ma lo facevo anche con l’usa e getta. in acqua bollente avendo semprela lametta ben calda. la rasatura fila liscia e veloce senza tagli anche con lamette già usate. è dovuto alla pelle che rimane rilassata o leggermente anestetizzata oppure alla lametta stessa che per effetto del calore si ammorbidisce o dilantandosi leggermente migliora l’affilatura? a freddo il risultato peggiora

  20. claudio ha detto:

    finito il primo pacchetto di gillette platinum con un vecchio DE gillette con qualche difetto dovuto all’usura ed alla conservazione impropria (era nella baracca degli attrezzi in mezzo a lime, martelli e bulloni dal 92 perchè chi lo usava ,91 anni, si radeva li da sempre e non in casa) in attesa del nuovo merkur e del pacco da 100 di feather… ora provo le Vidyut super max indiane che mi ha regalato il cinese. sembrano molto morbide… vi dirò

  21. desmond noirall ha detto:

    Ho tirato fuori un vecchio Gillette con apertura ad ali di farfalla, uso le lame Elios, e quando diventa troppo piccolo, metto il sapone di Marsiglia Winnys nella ciotola e lo lavoro con il pennello: Rasatura efficace, economica ed ecologica. Già, nessuno ci ha pensato che i multilama sono un’insieme inestricabile di plastica e acciaio, difficilissimo da smaltire. Se vuoi che il nostro mondo abbia un futuro, torna all’antico e farai un vero progresso.

  22. Riccardo ha detto:

    Ci prendono per il culo le multinazionali e come pecore usiamo tutto ciò che con cattiveria ci propinano. Si perché non è astuzia commerciale. 100000000 volte meglio il Rasoio di Sicurezza. Ma tanto che faranno se tutti passiamo al DE si inventeranno qualcosa per spillare soldi distruggendoci la pelle del viso. Chi usa il DE ha una pelle 1000 volte meglio e meno rugosa di chi usa una schifezza di multilama.

  23. Stefano ha detto:

    Personalmente credo che ognuno sia libero di radersi come gli pare. Personalmente ho fatto una scelta di tipo ecologico (non compro più quello che comporta smaltimento di plastica, imballi, bombolette spray) una scelta sentimentale (usare il DE del mio papà e il mano libera come usavano una volta i barbieri o in alternava lo shavette se non ho voglia di scoramellare) ed infine una scelta tutta personale (la rasatura è tempo che dedico a me stesso e non deve durare due minuti!).

  24. Federico ha detto:

    Ho 31 anni,ed ho iniziato a radermi con un classico multilama,ne ho provati di varie marche e vari tipi ma ho avuto sempre problemi.. un bel giorno decisi di farmi fare la barba dal mio parrucchiere,e notai il risultato strabiliante e con molta pazienza ho imparato ad usare la shavette che però trovo molto scomoda.. finché un giorno nel “lontano” 2008 mi sono trovato in cassa al supermercato un wilkinson classic.. basta,amore al primo utilizzo per i DE,non tornerei mai e poi mai ad un multilama nemmeno se mi pagassero loro! Volevo condividere la mia esperienza,ciao a tutti e grazie!

    • claudio ha detto:

      e considera che il wilkinson classic è talmente “carrozzato” e con la lama inscatolata che non avrei mai una perfetta rasatura e se inizierai ad insistere con ripetuti passaggi per perfeionarla, avrai l’effettodi irritarti, dovrai passare quindi ad un rasoio più performante per raderti con i minimo di passaggi. quandoti sentirai sicuronel voler affrontare un acquisto, prova a passare ad n DE un po più serio, tipo un Muhle R89 (per rimanere su un closed comb non aggressivo) oppure un merkur 34hd (a me non piace ma molti ne sono entusiasti, preferisco l’R89muhle) e vedrai che sarai su un altro pianeta, se ti trovi bene con le gillette platinum (apparte il prezzo) valuta di acquistare le note ASTRA PLATINUM (verdi) oppure le DORCO ST301 rosse, entrambe molto valide ma a prezzi più abborabili su ebay o simili. se poi ti verrà la scimmia della sperimentazione avrai tutte le prove da fare che vorrai in termini di lamettee rasoi, ma in fin dei conti vedo che èparere comune che con un R89 o un R41(probabilmente il più aggressivo tra i rasoi sebbene l’ultima versione pare ammorbidita) non avrai bisogno di altro. io personalmente uso invece regolarmente il Fatip piccolo, in quanto non adoro testne masicce e manici grossi e sebbene un po più spartano, l’ho preferito ai precedentemente citati. come lamete ne ho un po di tutti i generi ma vedo che alla fine apparte delle gillette platinum trovate a buon mercato, uso regolarmente le astra verdi e le dorco,citate, le alte 7-8 qualità tra rapira varie e “sottomarche” gillette, (anche le Astra sono prodotte negli stabilimenti P&G che producono gillette) le uso occasionalmente per sfizio. le Elios le lascio ai barbieri, le feather sono affilatissime ma decadono velocmente, entre appunto astra verdi, Dorco st301 rosse sono abbastanza durature e costanti per 3-4 rasature, (le dorco un po meno affilate delle Astra).

  25. alex78 ha detto:

    Sono capitato qui per lasciare la mia esperienza,dopo cinque anni di uso alternato di DE e Shavette.
    Le caratteristiche della mia barba sono dura,molto folta e viso spigoloso,considerando che il mio barbiere non riesce a fare il contropelo perchè si rischia di irritare troppo la pelle.
    In questi anni ho usato spesso DE merkur futur con lame astra,e lo shavette,pre barba,crema proraso blu o rossa,pennello.
    I risultati sono stati sempre ottimi,a fronte di un impegno di 20 minuti a settimana,con questo metodo non potevo radermi tutti i giorni al massimo due volte a settimana.
    Poi sono tornato al Mach 3 Gillette,sempre con la combinazione pre barba,crema e pennello.
    Con la tecnica del DE,quindi tirare la pelle,poca pressione,procedere a piccoli pezzi,pulire il rasoio in corrente.Posso concludere che ho raggiunto il miglior compromesso con il multilama e la tecnica radendomi 2-3 volte a settimana,senza irritazioni e viso molto liscio.

  26. Tommaso ha detto:

    Salve ragazzi, io ho scoperto il mondo del DE da pochissimo, un mese o poco più ma posso cmq. riportare quella che è la mia personale esperienza .
    Un mesetto fa comprai il mio primo rasoio di sicurezza, il Edwin Jagger De89dl, avendo letto numerose recensioni su questo De, ritenuto da moltissimi adeguato ad un dilettante ed altrettanto utile a chi vuole cmq. radersi in profondità.
    Quindi, dopo essermi procurato un buon prebarba, un pennello in tasso della Omega (621 per l’esattezza) ed aver acquistato su Amazon una crema da barba da montare in ciotola ( la Taylor per pelli sensibili) , ho voluto provarlo dapprima con le ”Derby extra” e poi con le ”Astra verdi”, come suggeritomi da un noto youtuber che ha un canale specifico dove recensisce tali prodotti.
    Ebbene, il EJ l’ho trovato davvero troppo poco aggressivo per la mia pelle; premetto che ho una pelle estremamente delicata e una barba durissima; il EJ con le Derby riusciva a darmi una rasatura senza graffi nè irritazioni, ma cmq. non profonda soprattutto sotto il mento e nei punti più critici ; al contrario il EJ con le Astra mi irritava la pelle a tal punto che sembrava che essa fosse allergica a questo tipo di lamette e in più la rasatura era solamente un po’ più profonda rispetto a quella ottenuta con le Derby extra.
    Così , per curiosità ho provato ad acquistare quello che molti definiscono ”lo squalo”, ossia il Muhle R41 e l’ho equipaggiato con le ”Feather” , le famose lamette giapponesi dall’indubbia qualità di taglio. Ebbene, con al massimo un paio di passate evitando il contropelo riesco ad ottenere una profondità di taglio eccezionale, senza che la mia pelle ne soffra minimamente…anzi, semplicemente appoggiando il rasoio sul viso e facendolo scorrere gradualmente previa pre-rasatura (sapone Proraso bianco) e montaggio in ciotola della Taylor sensitive, riesco finalmente ad apprezzare l’accoppiata R41- Feather.
    Un risultato incredibile, simile , anzi, superiore a quello che avevo col Mach 3 .
    Completa la rasatura il dopobarba ”Floyd” classico e la crema sensitive della ”Breeeze” , 2 prodotti che ho trovato eccezionali ad un prezzo davvero onesto.
    Adesso leggendo in giro vengo a sapere dell’esistenza di questo famigerato ”Gillette Proglide Fusion Power” …bè, l’ho appena comprato, insieme a 4 lame di ricambio e al gel della sua linea ”Proglide sensitive” ( Active sport); ho usato questo gel al posto della Taylor sensitive e del pennello e devo dire che è davvero buono, i risultati sono simili a quelli che ottengo con l’Omega e la Taylor sensitive, in più lo monto direttamente sul viso e….se ho poco tempo a volte uso questo metodo.
    Invece il multilama non l’ho ancora usato, perchè ogni volta che in mano ho il Muhle R41 in me subentra l’emozione di riprovarlo nuovamente, come fosse la prima volta; evidentemente sono stato anch’io contagiato da questa malattia del De.
    Appena posso, farò un confronto diretto tra il Muhle R41_ Feather e il Gillette Fusion Proglide.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...