Lo Shavette


shavetteLo shavette è una tipologia di rasoio che nella forma ricorda i rasoi a mano libera ma è però utilizzata con lamette sostituibili. Il termine shavette indicava in origine un ben preciso rasoio di questo tipo prodotto dall’azienda DOVO di Solingen (Germania) ma per estensione viene attualmente utilizzato per tutti i rasoi dello stesso tipo.

Questo ripo di rasoio combina elementi dei rasoi di sicurezza e dei rasoi a mano libera. Al pari dei primi utilizza una lametta intercambiabile e, di conseguenza, non necessità riaffilatura o l’utilizzo di una coramella. Come i secondi permette una completa visione del filo della lametta e di conseguenza è suggeribile per tagli accurati o di precisione. Proprio per questo motivo in Italia è ampiamente utilizzato dai barbieri o dai parrucchieri che, per legge, sono obbligati ad usare lamette monouso.

L’utilizzo di uno shavette e del tutto simile a quello di un rasoio a mano libera. Si apre il manico di modo che sia ortogonale alla parte che contiene la lametta e lo si impugna di modo che il manico fuoriesca tra il dito medio e l’anulare ponendo il pollice al di sotto del filo della lametta. Va considerato che, a differenza dei rasoi di sicurezza, è molto facile tagliarsi se si sbaglia l’angolo di incidenza sulla pelle o anche se si effettuano movimenti laterali della lama. Da questo punto di vista è anche più pericoloso di un rasoio a mano libera che, sebbene presenti solitamente una lama più lunga, sono sempre meno affilati di una lametta.

Gli shavette possono montare le lamette standard dei rasoi di sicurezza intere o spezzate a metà. Esistono però anche modelli che necessitano di una lametta apposita in genere un po’ più lunga di quelle standard. Oltre alla già citata DOVO, altri produttori sono le tedesche NTS e Tondeo, l’italiana Universal e la giapponese Feather.

30 risposte a Lo Shavette

  1. Jo 55 ha detto:

    Buongiorno, sono d’accordo con l’articolo shavette, comunque volevo sottolineare che anche nei rasoi di sicurezza, è molto facile tagliarsi se si sbaglia l’angolo di incidenza sulla pelle o anche se si effettuano movimenti laterali della lama, forse e’ meno pericoloso anche perche’ c’e’ il portalame di sicurezza, d’altro canto ci sono rasoio di sicurezza professionali tipo muhle R41 2011, merkur 37/C slant bar, Fatip, Merkur 34/C che sono DE da usare con una certa sicurezza ed esperienza…
    E’ d’accordo?? grazie … Jo 55–

    • artedelradersi ha detto:

      Secondo me l’impugnatura che lo rende più facile da manovrare. Anche perché tipicamente è molto simile a quella dei rasoi usa e getta o multilama che si è già abituati a usare.

  2. Andrea ha detto:

    Ho cominciato da non molto a radermi con uno Shavette Dovo abbandonando i rasoi usa e getta, è obiettivamente un altro pianeta sia in termini di qualltà della rasatura che nella ritualità che accompagna questo gesto antico (canovaccio caldo, olio pre barba, sapone in ciotola, pennello)
    Ho scelto lo Shavette come “entry level” proprio perchè esclude il problema dell’affilatura, ma nel futuro ci soni comunque un rasoio Dovo ed una coramella in arrivo
    Un cordiale saluto
    Andrea

    • Alessandro ha detto:

      Io ho utilizzato lo Shavette della Dovo per quasi 2 anni prima di decidermi a passare ad un mano libera. Posso dirti che passando dai multilama allo shavette già si nota la differenza, passando poi dallo shavette al mano libera la differenza si sente ancora di più. Tieni poi presente che puoi acquistare un mano libera usato e shave ready per circa una 50ina di euro + circa 20 di coramella. Non ho presente quanto costano oggi le lamette di ricambio, ma le ultime che ho acquistato costavano 14 euro per 4 lamette.
      Con 5 blister ti sei rifatto del rasoio.
      ML forever!!!!

      Saluti
      Alessandro

      • artedelradersi ha detto:

        Occorre anche valutare il fattore tempo. Il mano libera richiede una manutenzione accurata e non sempre conciliabile con il tempo a disposizione.

        • mauro ha detto:

          Esattamente! Se ci metti dentro pietre per affilare, rasoio, coramella ecc… che tra l’altro bisogna imparare ad utilizzare bene altrimenti si finisce per radersi con un affare che definire rasoio non sia corretto, tra estrema insoddisfazione e perdita di tempo, mmmmm non è una cosa proprio per tutti, secondo me, sia dal lato economico, del tempo a disposizione, della pazienza, bisogna pensarci bene, altrimenti si buttano i soldi e poi l’ML finisce a prendere polvere nel comodino, alla svelta.

          • Alessandro ha detto:

            Vero. Nel mio conto mi sono dimenticato di inserire una pietra di mantenimento. Acquistata su ebay per 15 euro però necessitava di lappatura. Risolto con 50 cent di carta vetrata.
            Sul ragionamento del costo vi posso anche venire dietro, ma su quello della manualità… Io penso che per passare il rasoio sulla coramella tutte le volte che ti radi e per dare una 50ina di passate sulla pietra di mantenimento una volta al mese non ci voglia tutta questa gran manualità.
            Sappiamo che invece per impostare il bevel su un rasoio nuovo servono pietre, manualità ed esperienza, ed è per questo che avevo parlato di shave ready.
            E poi il mercato dei rasoi mi pare abbastanza attivo. Se proprio non ti ci trovi puoi sempre rivendere il tutto e perdi davvero poco. Anzi, se sei fortunato sulle pietre ci guadagni.
            Forza, buttatevi nell’avventura!!!

            Saluti
            Alex

      • Luigi P. ha detto:

        Concordo con l’assoluta eccellenza del right razor, ma il Dovo della Shavette monta l’inserto per le lamette standard, quindi il costo è identico a qualsiasi DE, sia per le lamette sia per lo shavette stesso (costo analogo ad un DE di media fascia). Saluti!

  3. Jo 55 ha detto:

    Buonasera, a parte l’uso dello shavette, ho sentito nei vari forum discorsi inerenti alla rasatura
    con rasoio Duane,- Volevo una informazione, questo rasoio si usa come il rasoio di sicurezza a lametta oppure cambia la tattica ai fini della rasatura tipo inclinazione, pressione
    etc etc. grazie della vs risposta sempre utile e professionale..—

    • Mauro ha detto:

      Il discorso lamette è altamente personale, io uso le derby, sia professional che extra a doppio filo, ovviamente tagliate a metà. Ti consiglio di guardare qualche video per farti un’idea. Non ho il Daune io, ma il mezza lametta classico, Non ci si rade come col DE, è una cosa completamente diversa e te ne accorgerai provando. Non premere!!!!! Non muoverlo lateralmente se no ti sfregi, contropelo stai quasi piatto, non è come col DE, vai per piccoli passi e piccoli pezzi, non pretendere subito la rasatura perfetta, ma abbi pazienza i risultati arrivano e sono ottimi, ma bisogna lavorarci. Come difficoltà non c’è paragone lo shavette è molto più difficile di un DE se si fa anche contropelo.

    • gyonny ha detto:

      il Daune è uno shavette quindi la tecnica di rasatura è molto simile a quella dei mezza lama in metallo.
      il Daune è più sicuro rispetto ai mezza lama ma non bisogna dimenticare che è sempre un rasoio dopotutto! E quindi richiede anche una certa pratica iniziale…
      Io uso da tempo questo tipo di rasoio e posso dirti che dopo mesi di pratica (e incisioni) finalmente ho preso bene la mano (e anche velocità).
      Ora lo uso quasi ogni giorno (un giorno si e un giorno no) e posso dirti che proprio stamattina mi sono tagliato sulla parte del collo (per causa della troppa mia troppa sicurezza acquisita andavo troppo veloce durante la rasatura…non dimentichiamoci che dopotutto anche questo è un rasoio!)

  4. gianni ha detto:

    come lamette secondo me le personal e le astra sono le migliori Gianni Verona…

    • Jo 55 ha detto:

      Ciao, rispetto le lamette personna e le astra , ma non dimenticarti le feather e le wilkinson black— saluti…-

      • mario ha detto:

        con il mio shavette universal Io uso le gillette platinum …. a volte anche le silver blue sempre gillette …e devo dire che sono molto soddisfatto …mario catanzaro

  5. mauro ha detto:

    Dopo un periodo di rodaggio nel quale mi sono impratichito, quindi scegliendo spazi di tempo nei quali stare tranquillo, sono passato definitivamente allo shavette. Reputo ancora ottimi strumenti i DE che ho utilizzato, la disputa non è tanto sulla bontà del risultato, più che altro per quanto riguarda il gusto di radersi, per me non c’è storia! Alla fine il De ha una gestualità molto semplice, meccanica, mentre uno shavette è molto più malleabile nell’uso, devi metterci più del tuo e questo lo rende più affascinante, forse un ML lo è ancora di più, io non lo so non l’ho mai provato. Certamente bisogna applicarcisi di più rispetto ad un DE, che sia più pericoloso, è vero fino ad un certo punto, anche con certi De, senza le dovute accortezze ci si può fare male. Adesso riesco a radermi in qualsiasi situazione ed in un tempo ragionevole da poterlo utilizzare tutte le mattine come mezzo ordinario di rasatura. Sicuramente è più rapido il montaggio della lama rispetto ai DE in 3 pezzi, ma non è quello di certo che possa fare la differenza nella scelta. Visto che ho usato rasoi aggressivi, mi sento di dire che secondo me sia meglio uno shavette rispetto ad un rasoio aggressivo.

  6. pietro tasso ha detto:

    Ho cominciato ad usare lo shavette al sabato e alla domenica per prendermi il tempo necessario, durante la settimana usavo un DE fatip più pratico e veloce. Dopo circa 10 rasature ho cominciato ad usarlo giornalmente anche se il contropelo non mi riesce sempre bene nel qual caso do’ una ripassatina col fatip. Ho notato che tendo a migliorare affinando la tecnica ed i tratti col DE diminuiscono. E’ un rasoio ottimo, richiede più attenzione ma il risultato a mio avviso è migliore. Trattalo con rispetto e non fare movimenti laterali ne’ col rasoio ne’ col viso se la lama vi è appoggiata e non premere troppo ma “ascolta” la tua pelle. Per le lamette dovrai provarne diverse come col DE prima di trovar la tua. Per la mia pelle e la mia barba acqua calda pennello e sapone Mitchells lamette Feather o meglio ancora come qualità prezzo le Rapira acqua fredda ed gel AS ma, ripeto la cosa è mooolto soggettiva.

  7. Roberto Abate ha detto:

    mi sono tagliato di brutto! No si spaventi nessuno è stata tutta colpa mia… da giovane sui 20 anni ero un “dandy” ed usavo il rasoio a mano libera… ho una barba molto dura… poi sono passato al DE gillette poi al bilama poi al trilama poi 4 poi 5… adesso ho 51 anni ed ho ritrovato sia il mio vecchio rasoio, ma tutto arrugginito, che una vecchia shavette mi sembra marca “magic” ma non si legge più… … bene, anzi male per la mia fretta… ho comprato lamette BIC ne ho smezzata una, schiuma con pennello di setola di maiale…(vabbè quella non l’avevo abbandonata)… e sono partito con lo shavette!

    Tutto bene all’inizio ma ho avuto fretta e mi sono tagliato! No, non con la lama… con l’angolino della lametta… probabilmente mi sono mosso oppure non avevo la pelle ben tesa… mi sono inciso la guancia con un taglio verticale… non me ne sono accorto ed ho finito quasi tutta l’altra guancia prima che cominciassi a sanguinare… ho capito il problema (forse l’unico) dello shavette… gli angoli “vivi” della lametta che non sono “stondati” come nel rasoio… allora vi chiedo consigli: devo cambiare lametta? cìè un modo per smussare gli angoli? oppure è solo una questione di manualità -che credevo di non aver perso- da recuperare?

    ciao MM

  8. tasso pietro ha detto:

    Vero, anche il Dovo usando la mezza lametta lunga col “pettine” in dotazione risulta protetta. Comunque qualche taglietto lo devi mettere sul piatto della bilancia, La manualità col tempo aumenta e le soddisfazioni pure, trattalo sempre col rispetto che merita. Il passo naturale sarà passare al mano libera che non è un regredire ma un crescere se come a me ti prenderà la passione per il mondo rasatura.

  9. Giulio ha detto:

    Salve a tutti
    volevo un consiglio per l’ acquisto di un primo rasoio modello shavette con lame intercambiabili, la barba che vorrei farmi crescere è la “Balbo”. Per ora sto tagliando con trilama tradizionali ma non riuscendo a vedere i contorni è molto difficile e non molto accurato. Chiedo gentilmente anche un modello specifico da comprare. Quello suggerito da un utente qui sopra, lo “shavette inox Dovo” mi pare interessante. Non so se può essere d’ aiuto ma uso il gel della Gillette, tutte le schiume che ho provato mi irritano parecchio la pelle.

    • JRP ha detto:

      L’Andrea, mio buon rivenditore, mi ha recentemente proposto uno “shavette” Vanta. Il pezzo è assolutamente di pregio: acciaio inossidabile, ottima bilanciatura e facilità nel montare le lamette.
      Il bloccaggio nella fattispecie del mio RA112 è a leva e, una volta montata la mezza lametta, dal rasoio esce solo il filo, non esiste quindi il problema degli angoli affilati. il prezzo? L’Andrea lo vende a 15 ma siccome ho comprato anche le feather mi ha scontato un paio di euro: rasoio 13 euro, lamette 4. Te lo straconsiglio, non ho la manualità di un barbiere e questo rasoio è veramente un ottimo amico nell’apprendimento. JRP, Milano

  10. tasso pietro ha detto:

    Oltre allo Shavette della Dovo(che è in alluminio) ho utilizzato anche uno della Sanguine sempre inox (ma in acciaio). Il Dovo è leggero, una piuma, mentre il Sanguine è decisamente più pesante; ambedue buoni. Se il costo non è un problema 🙂 il Dovo offre molto di più in quanto hai la possibilità di usare le mezze lame, le lame intere, le lame della Personna e le lunghe ancora ma con un pettine come fosse un DE. Il costo varia dai 20 ai 28 euro per il Dovo e 5/6 euro per il Sanguine. Altro consiglio….butta via le schiume in bombola e comprati un buon pennello e del sapone in ciotola decisamente meno irritante.

  11. nicola26x ha detto:

    Avrei intenzione di comprare su internet un Sanguine coolcut 4 in acciaio. qualcuno sa consigliarmi se come neofita sarebbe meglio, forse per il peso, un modello in plastica? Io mi rado con un Merkur 23c e lamette elios, ma per la mia barba dura sembra che non taglino, o forse il rasoio è poco aggressivo. Per avere una rasatura “super glabra” è migliore un rasoio tipo shavette? A scanso di equivoco acquisterò delle lame Astra platinum che vanno bene per sia per il Merkur che per il Sanguine(spezzandole).

    • JRP ha detto:

      Hai provato a cambiare lamette? tanto per dire le feather a livello di filo sono secondo me impareggiabili, non temono alcuna barba, neanche la più dura.

  12. Valerio ha detto:

    Salve a tutti, mi sono affacciato da poco al mondo della rasatura a mano libera, il mio barbiere mi ha regalato 2 shavette + o – monouso con le quali ho fatto pratica. Ora le guance mi riescono molto bene ed anche il collo, mi riesce ostico il mento. Comunque vorrei sapere che shavette acquistare per continuare il rito rasatura. Ho visto su ebay delle shavette e mi ero orientato su questa
    http://www.ebay.it/itm/RASOI-VANTA-MEZZA-LAMA-PROFESSIONALE-SOLINGEN-/121045811422?pt=Cura_dei_Capelli&hash=item1c2ee480de&_uhb=1
    Cosa ne pensate? Va bene? Che lamette usare per iniziare considerando che ho una barba molto dura?
    Grazie a tutti!

  13. Spyro Synes Symbio ha detto:

    Perdonatemi tanto. Sono un nuovo arrivato e sono molto ignorante in materia. Volevo fare due domande precise a chiunque mi voglia gentilmente rispondere:

    1) “DE” per cosa sta, cioè che significa?

    2) QUANTE e QUALI differenze avete riscontrato nella vostra esperienza (in senso puramente pratico) tra un rasoio a mano libera ed uno shavette?
    3) quale tra i due tipi di rasoio sopra accennati preferite? E perché?

    Vi ringrazio in anticipo per una o più eventuali risposte.

    Personalmente ho come la sensazione che lo shavette sia il rasoio che meglio unisce l’utile al dilettevole, rispondendo meglio ad una domanda di mercato. Rispetto al rasoio a mano libera sembrerebbe più economico di base, più efficace e preciso e, al di la del costo delle lamette, sembrerebbe comunque meno impegnativo nella manutenzione, senza dover stare a sostenere altre spese per stare a curare una lama da affilare, rischiando ogni volta di romperla.
    Detto questo, mi affido all’opinione degli esperti.

  14. Enzo ha detto:

    Vorrei sapere il costo e se c’è nero?grazie!!

  15. Roberto ha detto:

    Il rasoio a mano libera (io ne possiedo 12) e’ un altro mondo oreciso pero’ che l’affilatura e’ difficilissima io riesco solo ora dpo anni ad avere buoni risultati.
    Per farvi un’idea fatevi un giro su il rasoio.com…tantissime discussioni solo sulle decine di pietre da affilare.
    Redta valido che la shavette e’ comodissima e la rasatura e’ quasi semoee suoeriore a quelka del rasoio a nano libera. Io la utilizzo per paragone e comincio solo ora ad avere risultati simili.
    Buona rasatura atutti

  16. Roberto ha detto:

    Il rasoio a mano libera (io ne possiedo 12) e’ un altro mondo preciso pero’ che l’affilatura e’ difficilissima io riesco solo ora dopo anni di prove e frustrazioni ad avere buoni risultati.
    Per farvi un’idea fatevi un giro su il rasoio.com…tantissime discussioni solo sulle decine di pietre da affilare.
    Resta valido che la shavette e’ comodissima e la rasatura e’ quasi sempre superiore a quella del rasoio a mano libera. Io la utilizzo per paragone e comincio solo ora ad avere risultati simili.
    Buona rasatura a tutti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...