Sfatiamo una leggenda: usando il rasoio i peli crescono piú neri, piú forti, piú folti etc. etc.

Stasera vediamo di sfatare una leggenda. Circola infatti una storia totalmente priva di qualunque fondamento scientifico ovvero che tagliando i peli (qualunque tipo di pelo) con il rasoio questi possano ricrescere in numero maggiore, molto piú spessi e molto piú scuri.

Personalmente non me ne sono mai preoccupato e ho sempre pensato che fosse la classica storiella da ragazzine preoccupate di capire come depilarsi. E invece no! Pare che anche molti adolescenti di sesso maschile ma ancora imberbi anelino fortemente a sembrare piú “machi” grazie all’onor del mento… E qual è la soluzione che viene regolarmente proposta a queste povere anime deboli di spirito? Ma il classico “usa il rasoio e vedrai che ti crescerà piú dura e piú folta“.

Magari fosse così! Avremmo la soluzione per la calvizie, una bella rasoiata e appena ti ricrescono sarai meno calvo, no?

Sfatiamo quindi questa perniciosa leggenda passo per passo.

I peli ricrescono piú numerosi: no!

Follicolo pilifero.

I peli non nascono così per caso. Non sono pianticelle che vengono seminate sulla nostra pelle bensì nascono da una ben specifica struttura:  i follicoli piliferi. La regola base è che per ciascun follicolo pilifero cresce uno e un solo pelo. Il numero di follicoli piliferi che una persona ha sulla pelle rimane quello per tutta la vita e quindi il numero di peli è quello.

Qualcuno obietterà che l’uso del rasoio potrebbe “attivare” follicoli già presenti ma “dormienti”. E come potrebbe capitare? Un follicolo che ancora non produce pelo come si accorgerebbe del passaggio del rasoio?

Come si sia diffusa questa leggenda credo sia semplice intuirlo. I peli tagliati tutti insieme ricrescono tutti insieme, viceversa con altre tecniche di depilazione la ricrescita è piú scaglionata nel tempo e quindi i peli sembrano di piú.

Quindi usate pure il rasoio tutte le volte che volete ma il numero di peli rimane quello.

I peli ricrescono piú duri: no!

Dato che mi faccio la barba tutti i giorni da decenni dovrei avere dei baobab non dei peli!  Guardate la figura qui sopra, la parte di pelo che andate a tagliare è una parte del nostro corpo “morta”. Insomma è un po’ come se tagliarsi le unghie avesse effetto sulla loro ricrescita.

Però è vero che sembrano piú duri e la motivazione è semplice, sono piú corti. Provate a prendere uno stecchino e spezzatelo a metà. Facile no? Lo stecchino si piega senza problemi e poi ad un certo punto si spezza. Ora prendete una delle metà e ripetete l’operazione e così via. Noterete che diventa sempre piú difficile piegare lo stecchino. Il diametro  è sempre quello ma tanto piú lo stecchino è corto e tanto  meno è flessibile.

La stessa cosa capita ai peli, appena ricresciuti dopo 1 o 2 giorni sono corti e quindi ben poco flessibili. Basta farli ricrescere un altro po’ et voilà che ridiventano “soffici”.

I peli ricrescono piú scuri: no!

Valgono le considerazioni fatte prima, perché il taglio del pelo che è una parte “morta” del nostro corpo dovrebbe cambiare come il follicolo lavora?

Mai visto una persona con la barba bionda? In Italia, paese mediterraneo, con buona pace di Bossi, non sono così comuni le persone con la barba chiara. Ma qualcuno lo conoscerete. Non si è forse mai fatto la barba in vita sua?

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in riflessioni, varie ed eventuali. Contrassegna il permalink.

158 risposte a Sfatiamo una leggenda: usando il rasoio i peli crescono piú neri, piú forti, piú folti etc. etc.

  1. Barbo ha detto:

    Alcune domande:
    1) Dici che tagliarli non li rende più duri… ma questo vale anche quando si è nella fase adolescenziale? Infatti in alcune zone li ho morbidi, non proprio barba quindi… Tagliarli non serve a “trasformarli” in vera barba, e non semplice pelo?
    2) Negli zigomi ho alcuni peletti, che si vedono un po’. Non mi piacciono, e mio zio dice di non andare su con il rasoio (o la barba arriva anche sugli zigomi). Ora ovviamente tu sostieni il contrario… ma la domanda si collega alla prima domanda: tagliarli non li rende più duri… ma vale anche in età adolescenziale? Come posso eliminarli?
    3) Fa qualche effetto tagliarli con il regolabarba?

  2. artedelradersi ha detto:

    1. sì comunque
    2. anche qui puoi tagliare. Se vuoi eliminarli puoi provare a strapparli con la pinzetta. Questo spesso danneggia il follicolo e in questo caso ricrescono sempre piú deboli. Altrimenti esistono sistemi si epilazione definitiva ma ci vuole un estetista, sono cari ma per pochi peli non credo siano proibitivi.
    3. come col rasoio cioé nulla.

    • antonio ha detto:

      ciao scusami se insisto sul secondo punto cioè i peli sugli zigomi..io ho paura a tagliarli e pure a fare la ceretta perche ho la pelle delicata e potrei farmi molto male…ma quindi se parto a radere proprio da sotto gli occhi li non ricrescono più scuri folti ecc? se questo è vero perchè uno dovrebbe andare a fare l epilazione definitiva?

      • artedelradersi ha detto:

        No, non ricrescono piú scuri o folti ma comunque prima o poi ricrescono. L’epilazione definitiva serve per non farli ricrescere.

        • antonio ha detto:

          so che sono insistente ma so anche che hai tanta pazienza 🙂 quindi se mi rado da poco sotto l occhio dove iniziano i peli fastidiosi dopo qualche giorno ricrescono ma si vedono come si vedono ora che non sono tagliati?…questo te lo chiedo perchè vedo persone che sono completamente pulite sugli zigomi e persone che hanno la barba folta che arriva fin sotto l occhio è non vorrei diventare il secondo tipo..già che sei disponibile volevo chiederti se mi rado una volta sugli zigomi poi l epilazione si può ancora fare?

          • artedelradersi ha detto:

            No, non ricrescono piú scuri, folti etc. etc. Quindi raditi pure e sì l’epilazione si può fare anche dopo (devono essere comunque un minimo ricresciuti per capire dove si trova il bulbo pilifero).

            • antonio ha detto:

              c’è qualche rischio per l epilazione?può essere non adatta per alcuni tipi di pelle? la vicinanza agli occhi può creare qualche problema?è una cosa semplice che può fare un estetista o bisogna andare in un centro medico? grazie anche per la celerità delle risposte

              • anto ha detto:

                mi sembravano domande non banali

              • Antome ha detto:

                Guarda per l’epilazione laser so che addirittura è richiesto di radersi prima dell’operazione, so anche che è determinante il contrasto tra peli e pelle, per dire, se ho ben capito non funziona coi peli bianchi in quanto troppo riflettenti, o sulle pelli molto scure. Che io sappia non ci sono problemi a farlo vicino agli occhi, ma rivolgiti a degli esperti. L’elettrolisi non ha questi limiti, credo.

  3. Antome ha detto:

    Quello dello stecchino è un esempio estremamente azzeccato, io ho trovato addirittura di meglio, le corte della chitarra. Loro riflettono perfettamente questo meccanismo, premute si accorciano, si irrigidiscono e producono un suono più acuto rispetto all’origine. E se al dimezzarsi delle lunghezze si ottengono suoni di diverse ottave più acuti è facile capire perchè i peli corti sono più duri.
    “Dato che mi faccio la barba tutti i giorni da decenni dovrei avere dei baobab non dei peli! ”
    L’obiezione degli scettici è che il pelo rasato per quanto si irrobustisca ovviamente raggiunge una fase in cui si stabilizza, ma a loro dire si stabilizza in un calibro molto più grosso e scuro di quanto non accadrebbe se non si fossero rasati/e.
    Obietteranno che il fatto che non irrobustisca oltre una certa soglia non significa che il rasoio non abbia contribuito ad irrobustirla. Alternativamente o tutto insieme lamentano che la lametta ha reso i loro peli: più veloci nella crescita, più scuri, più robusti, più brutti e disordinati e con una fase di crescita più lunga, oppure che ha infoltito i peli trasformandoli da folletto a terminali.
    Inoltre se i più avveduti di questo mito smentiscono che diventino più folti, possono affermare che crescano i famigerati peli doppi e biforcuti. A loro dire sarebbero due peli in uno stesso follicolo, sono curioso io stesso: cosa sono?
    Alla calvizie si obietta che i peli in quella zona stanno morendo quindi è ovvio che non serva il rasoio, ahinoi. Inoltre sostengono che abbiano appunto già fatto il loro corso, già rinforzati dai tagli avuti nell’infanzia, (altro mito smentito) ora sarebbero nella fase del declino.
    Mentre invece i peli per quanto in partenza possano essere sottili godono di ottima salute e reattività.
    Non sono il loro avvocato, anzi propendo per la tua ipotesi e cerco di inoltrarla da anni alle persone che conosco. Dico alle ragazze appunto che il rasoio non risolve, vero perchè i peli sono lì e vanno curati regolarmente, ma non peggiora di certo la situazione, è insomma assolutamente neutrale, ma comodo, quasi indolore e veloce in attesa di trovare la soluzione definitiva, una passata e via.
    Sono solo avvocato della verità quindi porto le esperienze empiriche che dicono di avere le persone.

    Aggiungerei al tuo ragionamento che spesso c’è addirittura la fallacia dell’inversione causa/effetto a rinforzare questo mito, pensiamoci, nell’adolescenza, prima non si bada ai peli, sono sottili e pressochè invisibili, poi diventano visibili, ma sempre morbidi e sottili tutt’altro che maturi, allora le ragazza cominciano a radere gambe e ascelle e noi la peluria che comincia a spuntare su guance e viso. E’ chiaro che si irrobustisce perchè continua a farlo, i peli passano da visibili e morbidi a visibili e robusti, semplicemente. Mica per il rasoio, semplicemente ci si rade quando il processo è appena iniziato.
    Basti vedere le gambe degli uomini o le loro ascelle e in alcuni casi il loro petto, per capire che non c’entra il rasoio, o per lo meno dire prima (a 14 anni) li avevo sottili ho rasato e ora (a 18) sono grossi è comunque un ragionamento sbagliato.

    L’ipotesi che alcuni fanno è che la lametta “scaldi” la superficie della pelle e aumenti l’afflusso di sangue generale, peli compresi, che ne escono rinvigoriti.
    Appurato che però il rasoio non fa nemmeno l’effetto del minoxidil in testa, mentre molti riferiscono che il minoxidil, (rogaine) che effettivamente aumenta l’afflusso di sangue prolunga il ciclo del capello, facendo quindi un’azione inversa alla calvizie, che lo accorcia. Questo nonostante si affermi che rogaine non abbia alcun riduttore dell’alpha reduttasi causa o con causa della calvizie. Probabilmente a livello epigenetico ne inverte il processo.
    Intuitivamente la gente non riferisce risultati simili con il rasoio, per quanto anche rogaine probabilmente non è tutto questo granchè.
    Altri riferiscono che la ginnastica facciale e gli esercizi dello scalpo (alla Franco Franchi) possano avere effetti positivi sulla cute e sui capelli per lo stesso motivo.

  4. Il saggio ha detto:

    O.O ma siamo pazzi??? ti cresceranno arbusti se ti rasi quegli zigomi! L’unica è l’elettrocoagulazione. Fa un male cane, ma anche vedersi barba sotto gli occhi fa male a se stessi. Tutto il resto non serve. Se non credi crescano arbusti fai una prova a rasarti da un altra parte dove hai peli sottili (chiamasi peli del vello) e vedi come ti diventano dopo 2-3 volte che lo fai! Peli terminali, ovvero arbusti. Spero pubblichiate questo commento o la gente rischia di diventare scimpanzesca seriamente. NON rasatevi la. Elettrocoagulazione is the only way to go.

    • artedelradersi ha detto:

      Certo e gli asini volano…

      • Daniel ha detto:

        Salve ciò che peró ancora mi insospettisce e che molte ragazze se si fanno crescere i peli sulle gambe li hanno persino più scuri perciò spessi di noi maschi! Io, e sono già peloso, ho i peli sulla parte superiore della coscia sottilissimi mentre altre hanno arbusti!
        (una domanda a parte: ho i baffi dai 13 anni ora a sedici ho basette e nella parte superiore del mento qualche pelo ma robusto… È normale che subito sotto il mento siano invece pochi e radi?)
        Grazie

        • Antome ha detto:

          Da questa descrizione, potresti semplicemente essere poco peloso per essere un maschio, non c’è niente di male eh, però è quindi è normalissimo che ci siano donne con più peli di te nelle coscie, non dipende dal rasoio.

    • Mairo bros ha detto:

      Markus ti stimo.Comunque sono d’accordo con il saggio io ho avuto lo stesso problema sugli zigomi ho testato su un punto e li sono ricresciuti più doppi. Mentre quelli che ho lasciato sono rimasti piccoli e sottili. Se per te è una cosa critica (Antonio su) Il mio consiglio è di farteli con la pinzetta come fossero sopracciglia

    • Alessandro ha detto:

      Io mi faccio la barba sugli zigomi da molti anni ed ho una barba folta… Ho ancora i 3 peli di quando avevo 13 anni e non sono diventato una scimmia… Come quando crescono i peli sulla schiena… A 20 o 30 anni non li hai … poi col passare del tempo crescono … mentre quelli delle tempie spesso spariscono 😀

  5. markus ha detto:

    salve io vorrei fare ricrescere i peli perchè mi sono accorto che ne sto perdendo poco a poco in vari punti..come si puo’ fare?grazie in anticipo

  6. La Simo ha detto:

    Dici che la lametta non fa ricrescere i peli più duri, più folti ecc…infatti se così fosse tutti a farsi una bella passata di rasoio sulla pelata e via di folta chioma. Ciò non potrà mai avverarsi ma non perché la lametta non fa ricrescere i peli più folti e duri, bensì perché la testa maschile funziona in modo diverso da quella femminile. Il bulbo capillare maschile, con l’avanzamento dell’età non riesce a tener testa alla caduta dei capelli. In parole semplici, sono molto più numerosi i capelli che cadono che quelli che nascono. Mentre invece per la donna, per ogni capello caduto, ce ne sono già in buona abbondanza pronti per sostituirlo. E’ una questione di geni, non potete farci nulla…
    Per tornare al discorso lametta vs. ceretta, è risaputo che alla lunga, strappare via con la ceretta il bulbo pilifero, lo indebolisce, cosa che non succede con la lametta o creme depilatorie. Quindi, alla fine, no, il pelo non è più nero, più castano o più biondo se tagliato alla lunga con le lamette, ma sì diventa più grosso e spesso, addirittura si possono verificare peli incarniti o doppio pelo da un singolo bulbo pilifero.

    • artedelradersi ha detto:

      Molto brutalmente ma se non lo capite non è che ci posso fare molto: che diventi più grosso o più spesso o addirittura che ne vengano fuori due sono semplicemente fesserie.

    • Antome ha detto:

      La testa maschile funziona esattamente allo stesso modo, però gli ormoni, e non il rasoio, che sul corpo fanno crescere i peli, inducono una irritazione del cuoio capelluto, aumentano il sebo, e non essendo opportunamente drenati, soffocano gradualmente il capello. Non è questione tanto di quanti ne cadano, quanto della qualità e dello spessore di quelli che vengono sostituiti. La calvizie li rende gradualmente più sottili, ne abbrevia il ciclo di crescita, di conseguenza diminuiscono quelli in fase di crescita.
      Il pelo più grosso che vedi quando viene rasato, perde la punta, di conseguenza quando ricresce sembra più grosso, ma in realtà il rasoio non influisce sul ciclo di crescita del pelo, i peli che dopo rasati cresceranno di più saranno solo quelli più corti, ma se un pelo per dire, deve crescere 2 cm, e ne ha gia fatti uno e mezzo, dopo rasato, vedrai ricrescere solo il restante mezzo cm, in ogni momento ci sono peli in diverse fasi di crescita, ma la continua sostituzione ci da l’idea che non crescano fino a quando non vengono rasati.

  7. Yeah ha detto:

    Beh è sbagliato dire che se li tagli col rasoio crescono più in fretta… Da quanto ho capito sembra che crescono in fretta solo perché il pelo deve ricrescere solo in parte,mentre con la ceretta il pelo deve rigenerare anche il bulbo,quindi il pelo cresce più “lentamente” sbaglio qualcosa?

    • ale ha detto:

      Si allora come me lo spieghi che quando avevo 13 anni la barba me la facevo ogni 2 settimane e ora me la devo fare ogni 2 giorni con molti più peli rispetto a prima?
      Ragazzi non fidatevi di artedelrasoio è lui che spara cazzate qua

      • artedelradersi ha detto:

        Che dire, sei una promessa nel campo dell’istologia. In effetti non lo aveva mica notato mai nessuno che a 13 anni la barba è poca e sottile mentre poi con la crescita diventa più folta e spessa…

      • Antome ha detto:

        Ma scusa, vorrei sapere, che io sappia noi cominciamo a raderci quando quella che un periodo è una peluria chiara, comincia a manifestarsi, per quanto morbida. più scura e visibile, su guance, baffetti, basette, pomo d’adamo etc, *per questo* ci passiamo il rasoio. Per quale motivo induttivo dovremmo pensare che se continuano ad ingrossarsi è merito del rasoio? Non ti viene in mente che la peluria che ti sei rasato un anno prima era chiarissima, e magari l’anno dopo ancora sarebbe stata di conseguenza ancora più grossa, che tu l’avessi rasata o no.

  8. barbetta ha detto:

    ciao ho 19 anni, è da un paio di mesi che mi è spuntata la barba alle guancie ,però si nota che i peli ancora non sono duri e scuri e neanche molto folti come nelle altre 2 zone “baffi e mento “, mi chiedevo siccome faccio attività motoria “bodybuilding” grazie a questo ho stimolato il Testosterone ancor di più per poi stimolare l’ormone follicolo-stimolante (FSH) rilasciato dall’ipofisi, credi che se non fosse stato per la Palestra avrei avuto qualche peletto in meno alle guance?
    Ps: è da un anno che faccio pale

    • Antome ha detto:

      Ti dovevano venire comunque, tant’è che io i peli sulle guance li ho rasati a 15 e purtroppo ginnastica ne avevo fatta ben poca ^_^.

  9. fester ha detto:

    quindi posso radermi le ascelle (uomo), con la lametta in tutta tranquillità senza avere il timore che mi ricresca la foresta amazzonica giusto?

  10. Stefany ha detto:

    Ciao! Ho trovato molto interessante il tuo articolo,mi ha rassicurata. Sono una ragazza,17 anni,ieri ho notato una leggera peluria sul viso,molto morbida e chiara,ed ho avuto l’idea di tagliarli con la lametta. Per ora non stanno ricrescendo,quindi quando tra qualche giorno lo faranno,non avrò sorprese? Ricresceranno come prima? Mi scuso se ti faccio ripetere le cose che hai detto già cento volte ahhaha,ti ringrazio!

    • Antome ha detto:

      Se sono più pungenti, è ciò che accade ai peli di media grossezza spezzati dal rasoio, se effettivamente ce ne fossero di più, vorrebbe dire che il fatto che l’abbia notata era forse segno di un processo in corso di aumento della pelosità, ma penso sia improbabile, quindi niente paura radi pure, in ogni caso non dipende dal rasoio.
      Ma sei sicura ne valga la pena, se è così chiara, a meno che non sapessi che il rasoio è esfoliante.

    • Dario ha detto:

      Ne cresceranno il doppio e più forti…

  11. edoardo ha detto:

    ciao ascolta i mi sono rasato i peli delle ascelle due giorni fa e adesso pungono è normale?

  12. Alessandro ha detto:

    Allora mi spieghi perchè le donne non si radono in faccia e non hanno la barba?! RAGAZZI NON RADETEVI!!!
    (ovviamente sono sarcastico)
    Guardando i commenti mi è sembrato di rileggere il Cioè degli anni 90 🙂

  13. L ha detto:

    Scusa , ma non ho ancora capito se la barba che cresce sulle guance è effettivamente barba o sono semplicemente peli .

  14. Beatrice ha detto:

    Sono una ragazza di 19 anni ed ho sempre usato la lametta.. mai fatta la ceretta ed affermo che quando i peli sono corti sono duri.. adesso li accorcio sempre perché estate ma in inverno li faccio crescere e come per magia diventano debolissimi.. sulle braccia li ho biondi.. per sbaglio ne ho rasato un pezzo ma adesso mica sono neri! sono biondi come prima! 🙂

    • giuly ha detto:

      ciao io con il silk-epil per sbaglio ne ho tolto un paio dal dorso della mano 😣 tu dici che ricrescono biondi? ce li ho biondi sulla mano e braccia…. ho paura mi escano neri.

      • Antome ha detto:

        Sì tranquilla, non cambiano se li radi via, figuriamoci se eliminati alla radice, per quando la radice che li genera rimanga integra dopo gli strappi.

  15. Santina ha detto:

    Ciao, 2 giorni fa ho fatto un tatuaggio sulla scapola, il mio tatuatore mi ha rasato la parte interessata (non avevo molta peluria, ma un leggerissimo strato di peli biondi, ma praticamente invisibili) ma adesso ho paura che ricrescano più visibili! Aiuto!!!!

  16. Bubi ha detto:

    Si santina sei fottuta. Dovevi pensarci prima… A sto punto vai di epilazione definitiva è l’unica.

    • artedelradersi ha detto:

      Sì e la marmotta incartava la cioccolata…

      • Alessio ha detto:

        Lei è un professionista? O un opinionista? Perché io fin ora ho letto solo una lista di semplici opinioni, basate su esperienze e considerazioni personali, ma senza alcun riscontro effettivo.
        Lei sta dicendo che i peli non ricrescono più folti, basandosi sul fatto che agli uomini cadono i capelli…… Mi sembra assurdo!
        Non sto dicendo che lei abbia torto, sto dicendo che i motivi che ha elencato e le argomentazioni che ha proposto, sono valide tanto quanto quelle del ragazzo che dice il contrario.

        È vero che il pelo accorciato con la lametta diventa più ispido, ma questo ovviamente non avviene dopo la prima rasata. È un fenomeno che avviene con il progredire dello sviluppo. E tale fenomeno è FAVORITO (non causato, ma favorito) dal ciclo di accorciamento-ricrescita del pelo. Ciò non avviene invece con la ceretta, perché quando il pelo viene estirpato alla radice il bulbo può indebolirsi (come giustamente ha affermato lei in precedenza).

        Quindi è scorretto affermare che l’utilizzo della lametta sia la causa dell indurimento ed infoltimento dei peli. Ma è altrettanto sbagliato dire che l’uso della lametta non favorisca questo fenomeno, perché in realtà lo favorisce.

        Cerchi di dare risposte più esaustive ai lettori che fanno domande, e non si limiti a ridicolizzare chi prova a mettere (giustamente, tra l altro) in dubbio le sue affermazioni.

        • artedelradersi ha detto:

          Li ridicolizzo perché mi sono stufato. Nei vari messaggi cito anche un paio di lavori scientifici in merito. Non mi faccia andare a ricercarli nuovamente per cortesia. Il taglio non indurisce né rinforza il pelo. Così è…

        • Antome ha detto:

          Ciao e buon anno :). Vedi E’ proprio nel motivo che adduci a che la lametta possa favorire tale fenomeno che sta la fallacia, che questo articolo, ma tanti altri prima di questo smentiscono. Parli del ciclo accorciamento ricrescita, come se l’accorciare il pelo lo rafforzasse effettivamente, non so se questo argomento sia andato già oltre la confutazione del pelo che è più rigido in quanto è accorciato ed ha perso la punta, cioè la parte più fine, dopo rasato. Ma la rasatura non resetta il ciclo di vita del pelo! Il pelo si limita a ricrescere, ma se deve durare un anno o quanto è programmato prima di cadere, lo farà sia che venga rasato o lasciato sul posto :).
          Quindi è da escludere che sia questo fattore a contribuire all’ingrossamento, quindi nessun ciclo accorciamento-ricrescita.
          Si adduce qui l’esempio dei capelli, proprio perchè radere i capelli non serve a contrastarne la caduta e lì c’è effettivamente un ciclo di accorciamento progressivo del ciclo vitale del capello. Un fenomeno simile si verifica in zone edematose o piagate oppure nelle cisti in alcuni cani. Capisco però anche la confutazione: l’azione della calvizie è più forte dell’effetto rinforzante del rasoio :D.
          Una cosa però mi lascia un minimo dubbio, non so se si può fare un eccezione almeno per me: Come mai il minoxidil (rogaine), che è un vasodilatatore, contrasta la caduta dei capelli e aumenta effettivamente i peli dove essi si trovano?

  17. LaVale ha detto:

    ma ‘sta storia del pelo vi ha proprio presi , è ?
    da buona donna vi spiego un “pelino” di cose :
    1) LI RADO E DIVENTANO PIU’ SPESSI E SCURI……..sbagliato…..è una sensazione……è normalissima ricrescita……..non si è mai visto nessuno che rasandosi gli aumenta il numero di peli…..se no i calvi sarebbero succubi del rasoio
    2)LI ESTIRPO E CRESCONO MENO…..vero……non si debellano del tutto ma fa tanto…..ceretta e silk epil aiutano…….indeboliscono il bulbo…..
    3) IN INVERNO MI CRESCONO MENO PELI SULLE GAMBE…..usi calze lunghe….vero ????……..prova a metterti un passamontagna in faccia e costantemente per 3 mesi e dimmi che succede……..ciccio…la pelle respira…..vedi un po’ tu se la copri……E POI IN ESTATE MI RITORNI UOMO ZERBINO…..chiediti perchè……..
    4) HO PELI DOVE NON NE AVEVO PRIMA….vero e verissimo…..con il tempo l’attività del poro della pelle può variare …e spesso e volentieri si evolve in bulbo pilifero….chiedi ad una donna intorno agli anta….ma che sia una tua amica…..se no negherà il tutto……..E COMUNQUE SI…..DOPO UNA CERTA ETA’ A NOI DONNE VIENE LA “BARBA”……e se una ti dice di no c’ha dei grossi problemi di identità……..E’ SOLO UNA SEMPLICE QUESTIONE DI ORMONI……ma una donna non lo ammetterà mai….visto che spesso e volentieri ORMONI = MENOPAUSA………….

    TUTTO CHIARO ????

  18. Rick ha detto:

    Sono stati fatti degli studi che certifichino quanto affermato? In base alla mia percezione soggettiva mi sembra che se ci si rade qualsiasi parte del corpo, i peli in quella zona ricrescano con una consistenza maggiore. Ad esempio una volta dovendo fare l’elettrocardiogramma mi rasarono i peli sul lato sinistro del torace ed ora che sono ricresciuti completamente i peli in quella parte sono leggermente più folti rispetto a prima, con leggera asimmetria che prima non c’era. Io direi che chi dice che non è vero dovrebbe anche citare delle fonti. Infatti capita spesso che i luoghi comuni possano nascere anche da qualche fondamento. Domando poi… un pelo quando nasce la prima volta mi sembra che abbia una forma affusolata in cima… un po come le piante giusto? Se si taglia un tronco e poi questo continua a crescere, non ha già una consistenza maggiore in cima? Inoltre non è possibile che un rasoio tagli anche peletti pressocché invisibili che, stimolati a ricrescere, crescano poi di più rispetto all’inizio? Un buon esperimento scientifico sarebbe prendere due gemelli omozigoti e farli radere uno tutti i giorni per tot anni, e l’altro una volta ogni 10 giorni per un uguale periodo di tempo. Siamo cosi sicuri che le barbe dei due soggetti sarebbero uguali? Io francamente no.

    • artedelradersi ha detto:

      L’istologia non è nata ieri. Buona parte delle tue domande trovano risposta nell’articolo.

      • Antome ha detto:

        E’ vero, però per amor di precisione, nell’articolo non c’è risposta all’osservazione sull’asimmetria, a suo dire la zona che è stata rasata gli sta tutt’ora crescendo più rinforzata.
        Personlamente ho trovato questo esperimento, dove un tipo si è rasato una zona, ma nessun aumento nello spessore del pelo è stato verificato. http://www.abc.net.au/catalyst/stories/s1647527.htm

        • Rick ha detto:

          Ti ringrazio Atome per la precisazione, infatti confesso che la risposta di Artediradersi mi aveva deluso perchè del tutto liquidatoria. Nella mio post ponevo interrogativi attinenti alla percezione che molti hanno dopo la rasatura di avere modificato lo stato primigenio della peluria, ma esaminando possibili ragioni differenti rispetto a quanto esaminato nell’articolo. Il link della abc che hai riportato in effetti concorda con me la dove il medico afferma “That’s because when you’re shaving it you’re cutting across the hair, so you’ve still got the whole cross section of the hair. So it would be blunt if you wish and therefore look thicker, as compared to new hairs that grow when the end is pointed.” Ovvero il discorso che io facevo in merito al “tronco” tagliato che crescendo è più spesso in cima rispetto alla pianta che nasce da nuovo, più affusolata in alto. Credo si possa dedurre che, dopo la ricrescita, si ha l’effetto di averli più spessi in cima sulla base appunto di questo effetto. E là dove il tempo di rasatura sia inferiore rispetto al tasso medio della sostituzione del pelo, l’effetto è ripetuto. Questo è un effetto differente rispetto al paragone dello stecchino. Lo stesso articolo di Artediradersi non dà risposta neanche alla mia domanda “è possibile che un rasoio tagli anche peletti pressocché invisibili che, stimolati a ricrescere, crescano poi di più rispetto all’inizio?”. Infatti con questa domanda non vado ad affermare nè che i peli ricrescano in numero maggiore, nè che crescano più duri, né che crescano più scuri. Domandavo piuttosto se alcuni follicoli già presenti non vengano a seguito della rasatura resi più “produttivi” (es. pelo più lungo) rispetto alla loro iniziale condizione. L’articolo di Artediradersi a mio avviso non è conclusivo in merito. L’esame a vista dell’individuo sull’articolo dell’ abc non è certo uno studio scientifico, sebbene sia quanto di più vicino riportato su questo blog e ti ringrazio per averlo riportato. Rimango tuttavia dell’opinione che l’argomento vada approfondito vista la percezione così diffusa del fenomeno, con serietà, e senza liquidare domande.

          • Antome ha detto:

            E’ vero che appunto perdendo la punta rastremata ecc. il pelo ricresce da quella che prima della rasatura era la parte più grossa visibile, cioè la base ed il tronco, quindi a parità di lunghezza sarà più grosso in quanto già, maturo, ma non effettivamente più grosso. Ma poi questo stesso pelo, giunto a fine ciclo, verrà ricambiato (non è vero, come dicono alcuni che si “tempera” per la consunzione degli agenti atmosferici, lol) e quello successivo avrà la punta e tutto, sarà quindi uguale al precedente prima di essere rasato, è lì il busillis.
            Per quanto riguarda il fenomeno di peli sottili che il rasoio rinforzerebbe, è una cosa che accade, come sempre non per via del rasoio, soprattutto nell’adolescenza, per via della tempesta ormonale. In questo caso stanno già diventando più grossi e la peluria si sta trasformando nei cosiddetti peli terminali (fallacia post hoc di attribuzione di una falsa causa). A volte il processo di rinforzamento del pelo segue lo schema della sostituzione, è tuttavia possibile che gli ormoni agiscano su peli già esistenti aumentandone il ciclo vitale, di conseguenza avremo quella peluria mezzo vellus e mezzo terminale, caratteristica dei primi baffetti, spesso in mezzo ad altri peli del tutto terminali. I peli di cui parlo sono molto più forti alla base che in cima.
            Radendoli è come se si “accelerassi” il processo, perchè la lanugine scompare ed il pelo sotto è quello proveniente da un follicolo molto più rinforzato, ma dagli ormoni, non dal rasoio. Può capitare che i peli si rafforzino anche oltre i 20 anni, specialmente quelli del petto, è indicativo se hai aspettato che si sostituissero e quindi che ritornino normale.
            Lo studio citato forse non è superscientifico, ma il procedimento che segue usa parametri precisi, numero di peli, il loro spessore e la loro lunghezza.
            Insomma il rasoio non solo non inverte la calvizie, purtroppo, ma nemmeno la rallenta, mi chiedo perchè dovrebbe fare l’opposto per i peli, per tutto il resto c’è minoxidil :).

        • artedelradersi ha detto:

          “a suo dire” è la parola chiave

          • Antome ha detto:

            Beh diciamo che bisogna vedere cosa intende per più folti, che ce ne sono proprio di più come numero? Più lunghi, più grossi, più scuri?

    • Antome ha detto:

      “Se si taglia un tronco e poi questo continua a crescere, non ha già una consistenza maggiore in cima?” Un pelo mozzo è più teso in quanto più corto, questo è il motivo, penso, a parità di lunghezza, il pelo rasato, avrà certamente come parte più sottile la parte che prima che lo radessimo era la più grossa visibile. Tuttavia dovrebbe tornare normale una volta sostituito. Mi chiedo allora come farebbe il pelo ad accorgersi di esser stato tagliato.
      Il fatto che i peli crescano a fasi alterne sembra essere una risposta convincente a queste domande tuttavia.

  19. alex ha detto:

    Non usate ASSOLUTAMENTE rasoio, lametta o creme. Fatevi la ceretta o la depilazione laser.
    Questo lo dico per gli uomini. Io sono diversi anni che uso il rasoio e non solo ho un pelo piu duro e spesso, ma per ogni bulbo me ne escono due. Non sapere quanto me ne pento di aver adottato questa tecnica, anche se non avevo grosse alternative visto che la ceretta per me era troppo dolorosa

    • artedelradersi ha detto:

      Pensa che mio cugino che usava sempre il rasoio ora fa il gorilla in uno zoo. Ma va la’, studiati un po’ di istologia.

      • alex ha detto:

        Non devo studiare niente. Osservo i miei peli come sono oggi: molto piu setosi e lunghi sia rispetto a come erano 10 anni fà, sia rispetto a quelle parti del corpo che non ho mai sfoltito.
        Se poi la tua teoria, deve servire per vendere rasoi, allora capisco il perché di così tanto accanimento nel sostenere qualcosa di sbagliato.

        • artedelradersi ha detto:

          Premetto che io non vendo rasoi né altro. Hai ragione, perché studiare quando si è convinti della propria ignoranza?

          Ma se magari esci dal tuo mondo di marzapane e cerchi un po’ in rete troveresti svariate pubblicazioni scientifiche in merito.

        • Antome ha detto:

          Ah, ecco, 10 anni fa quanti anni avevi però? Non è che anche i tuoi follicoli (non in peli in sè, che ricorda, sono proteinte “morte”) erano a loro volta meno maturi. Preferisco un approccio un po’ meno brusco nella risposta anche se capisco che magari il blogger non ne può più di ribattere sempre sugli stessi punti :).
          Se invece consideri l’effetto immediato, beh, non pensi che un pelo che ricresce dalla base, sembra più grosso, finchè non lo si lascia ricrescere completamente, per poi cadere e rinascere “vergine” con punta rastremata e tutto. Spesso ciò è un processo lento e quindi, anche giustamente si preferisce continuare a radersi o intervenire con metodi che danneggiano il pelo come la ceretta, tentando di rimediare ai presunti danni, rimanendo però convinti che tali “danni” provengano dall’uso della lametta.

        • Dario ha detto:

          Bravo…lascialo stare a sto ignorante…poverini quelli che lo ascoltano

      • andrea ha detto:

        Guarda che studiare istologia non ti rende il conoscitore del pelo per eccellenza. Inoltre ci sono casi in cui la produzione maggiore o minore di peli è data da un disturbo ormonale. nel mio caso (parere di 3 specialisti: dermatologo, ginecologo e endocrinologo) ho una disfunzione ormonale: produco troppo testosterone e di conseguenza la lametta non mi aiuta. E si, se la uso la peluria raddoppia. Per cui direi che la ‘questione pelo’ dipende da individuo a individuo.

        • artedelradersi ha detto:

          Il fatto che la peluria ti aumenti è -scientificamente parlando- una troiata.

        • Antome ha detto:

          Potrebbe quindi essere l’eccesso di testosterone o la sensibilità dei recettori follicolari a quest’ultimo.
          In che senso la lametta li raddoppierebbe? Se noti che ti sembrano più rigidi e grossi non preoccuparti, è normale, una volta rasato il pelo perde la punta e ricresce dal punto più grosso ma non si è effettivamente ingrossato. Inoltre un pelo corto è più rigido.

  20. mike ha detto:

    Ma per piacere non dica fesserie…si vede che magari la sua esperienza personale lo ha condotto a trarre queste conclusioni ma non tutti i maschi sono come lei

    • artedelradersi ha detto:

      Nessuna esperienza personale particolare. Semplice conoscenza di come funziona la cosa (istologia) e lettura di qualche articolo scientifico in merito. Ah, non è che è stato scoperto ieri:

      Trotter, M. “Hair Growth and Shaving. Anatomical Record. 37 (1928): 373-379.

  21. quasimodo ha detto:

    salve

  22. quasimodo ha detto:

    salve sono un ragazzo di 27 anni e di barba quasi non ne ho….qualcuno dice beato te!!!!!! in realtà sto peggio degli altri : 1 la barba non mi cresce in modo omogeno quindi devo farmela spesso…2 quella che mi cresce la devo tagliare in modo assurdo..esempio sotto il mento in modo orizzontale nemmeno obliquo……3 è difficile trovare un lavoro se le persone pensano che non abbia nemmeno 18 anni…quindi senza fare gli ipocriti è un problema molto grande e anche un problema lavorativo….la mia vita fa schifo..non ho un lavoro..ne esperienze di lavoro significative…sopportare ogni giorno fino alla morte il tabacchino, il signore della discoteca,le persone che danno importanza a quello che dico solo dopo avergli fatto notare che non sta parlando con un bimbo di 14 anni..esaminatore di un concorso pubblico che mi dice ma stai scherzando? quanti anni hai detto? le persone che dopo anni ancora non credono alla mia età e vanno a chiedere in giro….insomma ho tanti problemi ma questo è insopportabile ed è anche un problema lavorativo……ucciderei per avere sta cazzo di barba….non ho avuto niente dalla vita…nemmeno la barba…ho sempre pensato che se la lascissi crescesse dopo 2 mesi mi crescerebbe in quelle zone dove non mi cresce mai…ma come faccio a non radermi se ho una barba disomogena???????è impossibile….come cazzo devo fare? mio padre è morto e mia madre non lo ritiene un problema..io sono stanco…sono senza lavoro mando curriculum ma mai per lavori tipo addetti vendita o marketing..come faccio a presentarmi ad un colloquio di lavoro se sembro un 14 enne???? mi dite come faccio?? non mi assumerebbero mai!!!! la gente dice sempre che non è un problema il mio..però la risata se la fanno quando ad esempio una femmina dice che suo fratello di 14 sembra più grande di me..o quando andiamo in un locale e mi dicono non puoi entrare perchè sei un minorenne…non dico altro se no qualcuno mi può riconoscere..comunque le umiliazioni subite sono moolto più grandi di quelle che ho appena descritto…..ho descritto cose che capitano a chiunque sta nella mia condizione senza andare nello specifico….non ne posso più……..non chiedo e non ho avuto niente dalla vita..ma almeno la barba….nemmeno quella

  23. quasimodo ha detto:

    vorrei andare dal medico ma poi se si viene a sapere non mi fanno stare tranquillo anzi mi dicono che saranno solo soldi buttati ed inoltre mi dicono che il problema non c’è perchè il mio non è un problema…è solo una cosa mentale.. anzi mi dicono adesso andiamo da un psicologo!!!!!!!!!!!!!!!!! dio mio ma devo sopportare in silenzio fino alla morte questa situazione???? lo stress aumenta e se si venisse a sapere aumenterebbe ancora di più il che non è positivo nè per l’organismo ne per una cura di testosteroni….che devo fare?? auguro tutto il male possible alla prima persona senza cervello che mi dice: non è un grande problema…o cose del genere….nella vita bisogna mettersi nei panni della gente…per chi non ci arriva non avere la barba è diverso da radersi..ll viso è più infantile e si vede..ciò già si aggiunge ad un viso infantile che già ho di per se..un fisico di un metro e settanta per 60 chili…le occhiaie per la depressione..e la noia di non avere l’opportunità di non usare il rasoio per 2 giorni di fila….e poi il lavoro………..e poi la scoliosi…insomma sono proprio stanco…..

    • artedelradersi ha detto:

      Difficile darti un consiglio. Comunque non è vero che non è un problema ma è altresì vero che è una questione mentale. Devi cercare di aver piú autostima. Da quello che dici si capisce che non sei soddisfatto del tuo fisico in generale, di cui l’assenza di barba è ciò che ti angustia di piú ma non è l’unico aspetto. Credimi, è solo un aspetto psicologico. Se tu fai una panoramica delle persone importanti, non vedi mica tanta gente bella esteticamente…

      Senza suggerirti uno psicologo, un po’ di palestra? Un fisico allenato (non necessariamente grosso) di solito contribuisce a dare un po’ di fiducia in se stessi.

    • Antome ha detto:

      Ciao, mi dispiace per questa cosa. Ma è possibile che non ti prendano sul serio solo perchè non hai la barba, mi sembra un po’ assurdo, tanto più che molta gente se la rade, e, a meno che non abbia un ombra pazzesca, è difficile capire quanta ne abbia realmente.
      Davvero non è la barba che fa l’uomo ;).

  24. jinger ha detto:

    scusa ma mi sembri un tantino poco professionale, se vai a tagliare con rasoio la peluria degli zigomi, quelli ricrescono più duri e spessi, su un pelo normale no ma sulla peluria di un adolescente è sicuro. prova prima di dare consigli sbagliati.

    • artedelradersi ha detto:

      Non è questione di professionalità o meno. È questione che la Scienza ha già stabilito che è così e sopra citavo pure un articolo (è uno dei piú vecchi ce ne sono altri). Poi c’è gente che pensa ancora che la terra sia piatta…

      I peli di un adolescente non ti viene il sospeetto che si sarebbero induriti comunque? Si chiama crescita ed è tipico dell’adolescenza (se si sopravvive ad essa).

    • artedelradersi ha detto:

      Non è questione di professionalità o meno. È questione che la Scienza ha già stabilito che è così e sopra citavo pure un articolo (è uno dei piú vecchi ce ne sono altri). Poi c’è gente che pensa ancora che la terra sia piatta…

      I peli di un adolescente non ti viene il sospetto che si sarebbero induriti comunque? Si chiama crescita ed è tipico dell’adolescenza (se si sopravvive ad essa).

  25. jinger ha detto:

    spiegami allora questa: alle superiori una mia compagna ha fatto la genialata di radersi la peluria sulla pancia, le sono cresciuti dei peli che non ti dico. se li è rasati di nuovo e la cosa è andata degenerando. ho visto com’era prima e com’era dopo e ti assicuro che la differenza c’era eccome. ora tu dici che il pelo è lo stesso e forse hai pure ragione. ma forse non consigliare a dei ragazzi di radersi la peluria perchè (anche fosse solo esteticamente) c’è un enorme differenza quando ricrescono.

    • Antome ha detto:

      Ciao, penso che sia probabile che la tua compagna abbia sentito il bisogno di depilare quella peluria perchè se ne è sentita come “aggredita” nel senso che magari fino a poco tempo prima non c’era, quindi è probabile che sarebbe aumentata comunque, perchè quelli sono anni di tempesta ormonale. Aggiungici poi il fatto che il pelo si spezza e ricresce senza punto, ovvero perdendo la parte più sottile. In pratica la parte più sottile del pelo in ricrescita corrisponde alla parte più grossa del pelo “vergine”. Tuttavia poi i peli vengono sostituiti e rinascendo ritornano come se non fossero mai stati depilati. Bisogna però nel frattempo smettere di radersi o fare una ceretta.

  26. makkko ha detto:

    Salve,
    Come mai da alcuni bulbi escono più peli?
    A me capita spesso. L’ altro giorno mi è uscito un pelo incarnito e con la pinza ho tirato per farlo uscire, ero proprio sorpreso, sono usciti 3 peli uniti alla radice con la guaina, il bulbo e il pelo centrale era grande e duro, inoltre ho ancora il gonfiore sul viso, possibile che ce ne siano degli altri?
    E come mai il pelo centrale era così duro e piatto?
    Grazie.

    • Antome ha detto:

      Alcuni peli sono così effettivamente, sono chiamati “multigemini”.
      A te non è successo in zone che radevi, giusto?
      Poichè alcuni affermano che il radersi favorisce la formazione di questi peli “doppi” se non tripli?

  27. Micheal Steel ha detto:

    Ciao.
    Io ho un’esperienza “opposta”: dai 18 ai 24 anni mi sono sempre fatto crescere il pizzetto usando un rasoio elettrico della Brown. Poi ho preferito far crescere la barba su tutto il viso accorciandola ogni 2 settimane.

    Adesso ho superato i 40 eppure si vede chiaramente l’ombra del pizzetto (che risale a 18 anni fa), come se il resto dei peli si fosse indebolito. Anche la ricrescita è diversa, con i peli del pizzetto fantasma più duri degli altri.

    Secondo te devo farmi avanti come cavia per studi scientifici ? 🙂

    • Antome ha detto:

      In molte persone, compreso me, i peli in zona pizzetto sono naturalmente più folti di quelli sulle guance, anche se non ho praticamente mai portato il pizzetto :).
      Le guance sono spesso più rade.

  28. Pelo ha detto:

    La verità sta nel mezzo, farsi barba e peli con la lametta o creme depilatorie aumenta i peli per il semplice motivo che i bulbi piliferi continuano a crescere e non si riducono mai.
    La ceretta porta con sé la radice e ciò comporta più tempo per ricrescere.
    Altra inesattezza è dire che abbiamo x bulbi piliferi per tutta la vita, ma in verità crescono e nascono in continuazione a seconda di quanto lo dice il nostro DNA.
    Insomma, più che articolo informativo sembra una protesta contro chi pensa queste cose.

    • Antome ha detto:

      Interessante. Tu dici quindi che siccome il pelo depilato continua a crescere allora i peli aumentano? Cerco quindi di capire la qual’è la correlazione e la causalità tra un pelo che continua a crescere e il fatto che aumenti e si ingrossi?
      Da quanto io ne so sono due cose diverse e non correlate, cioè tagliando il pelo e non rimuovendone la radice questo continua a crescere, cosa che avrebbe fatto anche senza essere rasato (a meno che non abbia raggiunto il suo limite di lunghezza), in effetti non si riduce, ma non vuol dire che aumenti.
      E’ vero invece che i bulbi piliferi crescono naturalmente nella prima fase di crescita e partono piccoli, per questo motivo i pei hanno la punta lanceolata. Ad un certo punto, raggiunta una certa lunghezza, però il follicolo si stabilizza, se radi il pelo a questo punto del suo sviluppo, il pelo che ricresce sarà cilindrico e senza variazioni di lunghezza, poichè il bulbo non crescerà ulteriormente nel processo. Il pelo non è effettivamente più grosso, semmai privo della parte sottile.
      Radendoci nell’adolescenza, scopriamo i peli che sono di la da venire, che ovviamente, per via degli ormoni, saranno più grossi e maturi. Gli ormoni ingrandiscono gradualmente il bulbo, quando ha modo di crescere il pelo, fino alla sua forma adulta.
      L’impressione, in questo caso è che la rasatura acceleri un processo (che è comunque già in corso), ma semplicemente, se non ci si rade quella lanugine, si vedrà che i peli sono aumentati solo man mano che si sostituiscono con i nuovi, più maturi e terminali.
      Per quanto riguarda i nuovi peli che nascono, quelli credo che siano i “dormienti”, ma il follicolo esiste già, non si forma dal nulla, sono solo inattivi.

  29. francesco ha detto:

    Ho due esempi che confutano l’articolo.. La mia ex ragazza, russa, non si è mai depilata le gambe, perchè aveva una peluria talmente inconsistente ( come tutte le bionde vere) che non era necessario radersi ( e fidatevi) .. A trent’anni e passa, ha conosciuto una estetista che è stata la sua rovina. L’ha obbligata a rasarsi le gambe. Nel giro di poche settimane è diventata schiava del rasoio, e le sue gambe sono diventate ruvide e pelose ( biondi si, ma grossi e lunghi!).. I peli sono cambiati senza ombra di dubbio. Il secondo esempio è del sottoscritto. Ho poca barba, ed infatti da ragazzo non mi sono mai rasato con il rasoio, se non intorno ai 17-18 anni.. Mi sono sempre rasato dove mi crescevano i peli, cioè baffi e basette. sulle guance, non avevo praticamente nulla. Questa cosa mi dava un po’ di fastidio però non ho dato mai tanta importanza.. Ad ormoni calmi, anche io intorno ai 30, ho notato, guardandomi allo specchio, che sulle guance in realtà c’era una leggerissima peluria bionda, praticamente invisibile.. Talmente piccola, che il rasoio, una volta bagnata la pelle, non riusciva a prendere.. Ho provato allora una cosa nuova: radermi “a secco”.. Bene, il rasoio è riuscito a tagliare quella peluria microscopica. Indovinate? Nel giro di poco tempo mi sono spuntati peli di barba, NERA, non tantissimi, ma sono spuntati laddove non c’erano prima..
    Giusto dire che i peli quelli sono e non aumentano in numero, ma mi sembra ovvio che il taglio influenzi (e come!) la tipologia di pelo.

    • Antome ha detto:

      Questa cosa non mi torna, di solito le estetiste, almeno che io sappia, convincono le donne ad andare da loro a farsi la ceretta, e, anche quando non credono al mito del rasoio che potenzia i peli, non lo raccomandano per via della ricrescita naturalmente più dura dovuta al pelo la cui punta viene mozzata e di conseguenza riemerge solo la parte più grossa. Mi suona strano che possano raccomandare o “obbligare”, financo a radersi le gambe, anche perche poi quando sarebbe tornata a farsi la ceretta?
      Una teoria del complotto ulteriore potrebbe essere che l’estetista tenesse che le si irrobustissero i peli di modo che poi fosse costretta ad andarci, quando invece con quei pochi che affermi avesse prima di radersi non sentiva alcuna necessità di depilarsi :).
      Per quanto riguarda lei i peli sarebbero rimasti biondi per quanto “rinforzati”, quindi? Mentre a te sarebbero invece anche diventati neri?
      Una domanda che mi faccio adesso è, ma questa ragazza li ha lasciati ricrescere abbastanza per vedere se ritornano normali, poichè se si continua a radere anche solo una volta ogni settimana o mese è chiaro che i peli si mozzano in continuazione.
      Quando ci si rade un pelo, praticamente emerge la parte di esso che non era ancora cresciuta, quella che era sotto pelle, dopo di che ricrescerà per tutta la sua lunghezza senza differenza tra la punta e la radice, mentre prima di radersi la punta era sottile e la radice grossa. Di conseguenza anche il pelo sembrerà più grosso, finchè dopo qualche mese cadrà per venire sostituito, allora ritornerà normale, con punta e tutto.
      Per quanto riguarda la barba, magari alcuni di questi peli avevano la radice più scura e dopo la rasatura hanno continuato a crescere, ma il follicolo non si espande come quando è sotto gli ormoni, si limita a continuare a produre il pelo e soprattutto, arrivato alla fine del ciclo totale, cade comunque, se un pelo della tua barba dura 7-8 mesi (di cui solo poche settimane necessarie a raggiungere la sua lunghezza massima), durerà quel tanto comunque.

    • Antome ha detto:

      Mi sembra strano che una estetista consigli il rasoio, pur senza credere al mito che renda i peli più robusti, di solito consiglia la ceretta.
      Comunque sono solo i peli che continuano a crescere dopo essere stati tagliati, per forza che sembrano più grossi.

  30. Jacko84 ha detto:

    Maledetto momento d’inerzia applicato al pelo!

    • Antome ha detto:

      Bella questa, in effetti si potrebbe pensare che i follicoli del corpo usino proprio il principio di inerzia per dedurre la massa del pelo, di conseguenza quanto sia lungo e se sia stato tagliato e farlo ricrescere di conseguenza.
      Però mi sembra improbabile. E’ che ci si potrebbe inventare anche questo ;).

  31. Dario ha detto:

    Le cazzate che scrivi sono allucinanti….articolo inutile e falso

    • artedelradersi ha detto:

      Hai ragione, perché basarsi sulla scienza quando si può tranquillamente far meno del cervello?

      • Dario ha detto:

        Scienza??forse questa è la TUA scienza!!la scienza delle cazzate!

        • Dario ha detto:

          O la scienza degli ignoranti! Fai tu!

        • artedelradersi ha detto:

          La Scienza è una, quella che usa la testa. Sopra citavo un articolo scientifico, ora te ne segnalo un altro:

          Yelva L Lynfield and Peter Macwilliams, SHAVING AND HAIR GROWTH, Journal of Investigative Dermatology (1970)

          The effect of repeated shaving on human hair growth was studied. Five healthy young white men each shaved one leg weekly for several months and left the other leg as a control. No significant differences in total weight of hair produced in a measured area, or in width or rate of growth of individual hairs, could be ascribed to shaving.

          Ora, signor so tutto io e tu sei niente, trovami un articolo scientifico che sostenga la tua teoria. Ah no, un articolo di Verissimo o Grand Hotel non vale.

    • Tony K1 ha detto:

      Perchè dici che sono cazzate, invece è un articolo interessante anche se forse non del tutto corretto Io direi che occorre chiarire un aspetto, Il quesito si risolve con considerando un fatto: i capelli hanno un trofismo diverso dai peli, li puoi tagliare ma non incidi sul ciclo di crescita, basta vedere che chiunque perde i capelli li può tagliare quando vuole ma non avrà nessun miglioramento sulla crescita. I peli diversamente, se tagliati tendono invece a ricrescere più duri, se poi si è giovani ancora di più si esplica l’effetto. Peli è capelli non sono la stessa cosa, pur se impianatati su un follicolo hanno spinte e cicli bilogici di crescita totalmente diversi.

      • artedelradersi ha detto:

        Per niente. Peli e capelli funzionano esattamente alla stessa maniera. Cambia la durata del ciclo di vita e la velocità di accrescimento ma per il resto il meccanismo è lo stesso. A parte la logica anche le pubblicazioni *scientifiche* hanno dimostrato che il taglio non influenza niente.

  32. Dario ha detto:

    I peli con il rasoio e la crema depilatoria diventano più forti e più scuri….un pelo per ogni follicolo pilifero e resta sempre uno? Cazzate,io usavo spesso il rasoio per il petto, e in molti follicoli piliferi ho 2 ma anche 3 peli!infatti ha un po’ che uso la ceretta e pian piano si stanno indebolendo…

    • Antome ha detto:

      Ciao, dunque, la ceretta può indebolirli danneggiando la radice è vero, il rasoio semplicemente non la danneggià, inoltre ricrescono tutti in una volta dal livello a cui sono stati depilati, il livello pelle, quela sezione del pelo è più grossa, il pelo si allunga da lì, quindi è naturale che sembrino più grossi. Inoltre sono ispidi al tatto, essendo spezzati.
      Poi dipende dall’età in cui hai iniziato a raderti e dal confronto con una zona che non hai rasato, anche se so che può essere molto laborioso.
      @artedelradersi, però non hai ancora risposto sui famigerati peli doppi? Io avevo scritto che esistono anche tra i capelli e sono molto ricercati nei trapianti poichè aggiungono massa. Teoricamente non dovrebbero dipendere dal rasoio.

      • Dario ha detto:

        Ignoranza pura,la cute funziona in modo diverso dal semplice pelo….per quanto riguarda antome,il pelo rasandolo diventa più forte e più scuro,se poi volete prendere in giro le persone fate pure….arte del radersi è pure simpatico con le sue cazzate!
        Sito ridicolo!

        • artedelradersi ha detto:

          In questa discussione ti ho già riportato un articolo scientifico e un altro lo trovi sopra. Tirane fuori uno che dica il contrario se ci riesci. MA non ci riuscirai. Per due motivi. Primo perché non esiste. Secondo perché una capra come te è incapace di qualunque ragionamento logico.

        • Antome ha detto:

          Ma è una cosa assurda, scusa, cosa c’entra la cute, in questo caso? Non stai inoltre facendo altro che ribadire la tua idea senza argomentarla, il che ci starebbe pure, ma poi insulti anche.
          Giusto per precederti, poi, su una misconcezione che anche molti estetisti/e, che in teoria hanno studiato il funzionamento del pelo, fanno ogni tanto saltare fuori:Il fusto del pelo non prende nutrimento, ma solo il follicolo, anzi la “papilla” che lo genera *al momento in cui lo genera*, quindi non vale l’idea che “il pelo si rinforza perchè tutto il nutrimento, dopo rasato si concentra su una lunghezza minore”.

  33. Alessandro ha detto:

    I PELI RICRESCONO PIÙ FOLTI E SCURI. Lo voglio scrivere perché questo articolo è al primo posto su Google quindi molta gente lo legge. Potete scrivere quante teorie volete ma io ho fatto una prova inconfutabile, avevo un po’ di peluria sui bicipiti ma non mi sono mai rasato per evitare che diventassero peli veri e propri, ma dato che su internet leggevo che non era vero, ho fatto una prova:
    Ho preso la lametta e ho rasato una piccola zona, diciamo 3cm, e indovinate un po’? I peli in quella zona sono molto più scuri e lunghi il doppio rispetto agli altri!

    Questa prova l’ho fatta a luglio e siamo a novembre eppure la situazione è sempre la stessa, quindi non è un effetto dovuto alla ricrescita o altro, i peli in quella zona sono oggettivamente più lunghi e scuri

    • Antome ha detto:

      Proprio lunghi il doppio? Strano perchè io ho fatto una cosa simile su una parte del braccio e non è successo, anche se non era peluria in partenza. Può dipendere anche dalla tua età. Forse i peli nuovi erano già più grossi e radendoli li hai scoperti prima rispetto agli altri che non si sono ancora rinnovati, ma suona strano anche questo. Sarei curioso di capire cosa ne pensa Arte, sperando che non si sia arreso ;). Se mai fosse vero che c’entri l’irrorazione della rasatura? Allora però dovrebbe essere un effetto temporaneo.
      Proverò a fare un altro test dove ancora ho peluria, però chissà, so che suona strano dovrei provare a documentare con foto.

  34. Tony K1 ha detto:

    E’ un articolo interessante anche se forse non del tutto corretto Io direi che occorre chiarire un aspetto, Il quesito si risolve considerando un fatto: i capelli hanno un trofismo diverso dai peli, li puoi tagliare ma non incidi sul ciclo di crescita, basta vedere che chiunque perde i capelli li può tagliare quando vuole ma non avrà nessun miglioramento sulla crescita. I peli diversamente, se tagliati tendono invece a ricrescere più duri, se poi si è giovani ancora di più si esplica l’effetto. Peli è capelli non sono la stessa cosa, pur se impiantati su un follicolo hanno spinte e cicli bilogici di crescita totalmente diversi.

    • Dario ha detto:

      Ma ancora qua è questo articolo ridicolo e falso??????

    • Antome ha detto:

      No veramente questo vale anche per i peli del corpo in teoria. Il semplice tagliare non dovrebbe proprio incidere. Al limite la teoria sul perchè si perdono i capelli è perchè il testosterone, trasformato in Dht da un enzima presente tanto nei capelli quanto nei peli, avrebbe per qualche motivo un effetto inverso nei capelli rispetto ai peli, scatena una sorta di reazione autoimmune o similtale, comunque infiammatoria che porta più o meno gradualmente alla calvizie, in quanto essi non sono programmati per metabolizzare gli androgeni, a differenza del resto del corpo, che li trasforma in peli più grossi. Nella maggior parte delle persone questa sensibilità alla stimolazione androgena scompare dopo i 20 anni, altri continuano ad infoltirsi sorprendentemente fin nella maturità. Invece l’intolleranza da parte dei capelli del dht non metabolizzato, tende in molti di noi, purtroppo, ad aumentare con gli anni e molti che non ne persero mai in gioventù, cominciano nella maturità.
      Non so se il tuo argomento vuole essere questo, che l’aumento del flusso sanguigno possa aumentare anche l’afflusso di androgeni, cosa benefica per i peli ma non per i capelli, motivo per cui differenzi le due cose.
      Tieni conto però che rispetto al minoxidil roga.ine l’effetto della lametta è molto blando, quindi mi trovi scettice verso l’idea che possa davvero prolungare il ciclo del pelo, al punto di controbilianciare gli effetti degli androgeni nei capelli, in casi fortunati, inoltre da quanto ho capito se smetti di prenderlo i capelli ritornano a cadere e tornano anche molto velocemente alla situazione che avevi in precedenza, quindi lo stesso dovrebbe avvenire nei peli.

      • Alex ha detto:

        Sono Alex, ho scritto la prima volta il 7 aprile 2014 alle 22:26.
        Non volevo innescare assolutamente una polemica. Il consiglio che vi dò resta lo stesso: non radetevi … depilatevi o usate il laser. No creme o rasoi perché rinforzate il pelo che diventa più lungo e scuro.
        Ciao

        • Antome ha detto:

          Ciao, tranquillo e bentornato, anch’io non volevo assolutamente fare polemica, ho solo esposto alcune obiezioni ;).
          Il consiglio di usare il laser è del tutto valido se ti vuoi sbarazzare dei peli definitivamente o perlomeno indebolirli significativamente con altissima probabilità. Ciò non è assolutamente in contraddizione col depilarsi col rasoio come metodo temporaneo, anche e soprattutto se la prospettiva del ricorrere al laser è lontana nel tempo, basti pensare che prima di procedere col laser la parte interessata viene rasata.
          Tieni conto che 10 anni fa avevamo entrambi molti meno peli.
          Ti ha dato molti problemi ed irritazione la rasatura regolare?

  35. Leonardo ha detto:

    Io vorrei dire che in quando ero piccolo, la prima zona dove sono cresciuti peli evidenti è stata la zona circostante ai capezzoli.
    Ho provveduto a toglierli con la pinzetta (con dolore XD ) , ma,tralasciando il fatto che sono visibilmente più lunghi e scuri del resto del corpo,ma può essere dovuto al fatto che sono il primo posto dove sono cresciuti, è inconfutabile che ci sono alcuni punti dove due peli (talvolta anche con caratteristiche diverse) escono dallo stesso punto / foro.
    Come è possibile?

    • artedelradersi ha detto:

      I follicoli possono essere vicinissimi. Strappare con la pinzetta i peli in realtà può effettivamente portare a indebolimento dei peli stessi a causa di possibili danneggiamenti del follicolo.

      • Nema ha detto:

        Io ho notato che i miei peli superflui una volta rasati diventavano piú rigorosi da rasatura a rasatura fino a stabilizzarsi…non negli anni ma nell’arco di poche settimane (potrai dire che gli asini volano o dirmi di studiare ma è solo una considerazione personale fonte della mia esperienza), inoltre ho piú di qualche amico che radendosi in mezzo alle sopraciglia si è ritrovato ad avere un monociglio unico… Credi che sia perchè noi altri usiamo la pinzetta quindi le indeboliamo oppure ci potrebbe essere una relazione tra question e l’uso del rasoio?

        • Antome ha detto:

          Ciao, forse vuoi dire rigogliosi, anche se in teoria rigore significa rigidità quindi paradossalmente è quello che succede, perchè perdono la punta, si accorciano e si irrigidiscono, come le canne di bambù. Prova a lasciarli ricrescere finchè tutti vengono ricamabiati, allora vedrai che torneranno come prima, certo però che non te lo fa fare nessuno, anche perchè non c’è il tante ;).
          Per quanto riguarda il monociglio hai detto bene alla fine, non solo la pinzatta le indebolisce, ma non fa ricrescere i peli immediatamente e tutti insieme, ma soprattutto, ricrescono da zero, con la loro vecchia punta lanceolata, a differenza della rasatura. I tuoi amici se vogliono mantenere il look devono radersi con regolarità, lì in mezzo, semplicemente, non è la fine del mondo.

  36. Manuele ha detto:

    dario penso che sei la piu stupida persona stupida che abbia mai visto commentare in un qualasiasi blog&pagina di internet in questi miei 27 anni di vita… Richiappati e vai a giocare sui binari dai

  37. Jessica ha detto:

    Sono d’accordo che probabilmente i peli non crescono più neri né tanto meno in più quantità, ma avrei da ridire sul suo paragone con la calvizia poiché i capelli non sono affatto la stessa cosa dei peli. Difatti i peli non crescono quanto i capelli né hanno la stessa consistenza. E neanche la barba ha la stessa consistenza dei peli. Anzi, quest’ultima si avvicina di più ai capelli per la sua consistenza e il suo modo di ricrescita. Credo che quello che tutte le donne temono depilandosi con il rasoio sia che in effetti i peli riscrescano, non solo più in fretta perché sono stati tagliati anziché strappati, ma anche più robusti e si fidi, non solo perché sono corti. Infatti basterebbe farli ricrescere al massimo per notare che sono più robusti dei peli di una donna che magari non si è mai depilata.

    • Antome ha detto:

      Ciao :). Allora, andando per ordine, provo a spiegarmi, è chiaro che non possiamo vedere quanto in fretta potenzialmente crescerebbero i peli in una zona che non abbiamo mai depilato, poichè i peli sono già lunghi e cresciuti, una piccola parte di loro tuttavia è corta e, essendo stata sostituita da poco, sta crescendo, ovviamente con la punta sottile e tutto.
      Non dovrebbero ricrescere più in fretta, quindi, ma semplicemente ricominciare a crescere. L’effetto robustezza è dato dall’aver perso la punta. Se li si lascia ricrescere al massimo ciò è attenuato ma ovviamente potrebbe non essere sufficiente perchè comunque http://3.bp.blogspot.com/-UaFwt2HqRag/UGXTMeZZdrI/AAAAAAAABnI/CiBDBpMgAoY/s400/ingrown.jpg , vedi immagine sulla sinistra, il pelo rasato raggiungerà lunghezza simile a quello non trattato, ma ripartendo da quella che era la base del vecchio pelo, sembrerà più grosso.
      Solo a completa sostituzione l’effetto e l’illusione scompare, in quanto i peli sono rinati tutti da zero, quindi quello che c’è da capire è che non c’è nessun effetto permanente ed in qualche mese ritornano normali. Puoi fare un test su una qualsiasi zona.
      Se poi ci si stufa prima c’è la ceretta ed il resto.

  38. Stamani mattina 5 agosto 2015 alle ore 09.18 sono entrato nello studio della Dott.sa (endocrinologa) Belardi Valentina (il suo curriculum è on line) presso la Misericordia di Firenze, via del Sansovino 176 con la stampa del suo post del blog. Ha confutato una per una tutte le sue tesi. Innanzitutto paragonare i peli alla barba o ai capelli è un’operazione improponibile. I processi che regolano la vita dei peli e dei capelli sono così tanto complicati quanto tra loro diversi. In secondo luogo ha confermato che il taglio del pelo innesca un meccanismo di difesa che lo porta a fortificarsi e irrobustirsi. Ma povero pelo….è legittima autodifesa. La spiegazione scientifica che mi ha fornito è stata molto complicata, a tratti noiosa, e in alcuni punti non sono riuscita a seguirla. Comunque è stata chiara nello sconsigliarmi il rasoio nella maniera più assoluta.
    Dunque lei sostiene che “tagliare” il pelo non influisce in alcun modo sul numero e sul diametro del pelo. Per argomentare cita alcuni articoli in inglese. Il mio inglese maccheronico rende la lettura molto lenta, è in possesso di materiale in italiano?

  39. luca ha detto:

    Ciao, sono un uomo di 34 anni. Ho fatto nuoto fin da piccolo e dall età di 15 anni fino ai 22 ho fatto i peli con la lametta. Personalmente credo che non ci sia una verità in quanto vada valutato da persona a persona. A me x esempio, facendoli con la lametta, erano aumentati di tanto.. addirittura in alcuni bulbi nascevano 2, 3 peli ed erano durissimi anche una volta cresciuti. Adesso sono 10 anni che faccio la ceretta , il primo anno è stato terribile, adesso è sopportabile, ma i peli sono molto più morbidi e non ho più 1 peli con le “doppie o triple punte” mai più lametta x me

  40. Antome ha detto:

    A scanso di equivoci, intendevo dire mai provato a depilare fino a quell’età (22) e oltre, poi ogni tanto per curiosità o per cambiare, lol.

  41. Samantha V Silver ha detto:

    Ma diciamo che dipende tutto dagli ormoni, tipo se un uomo prendesse degli antiandrogeni man mano che taglia con il rasoio crescono più corti e fini ottenendo peli femminili. Mentre se una donna prende del testosterone accade che crescono più lunghi, spessi e aumenta il numero visto che il T attiva la crescita di altri peli.

  42. Claudio Serra ha detto:

    Salve,
    l’autore di questo articolo (a mio parere “disinformativo”, ma potrei sbagliarmi) afferma che radendosi non è possibile che spuntino due o tre peli dallo stesso follicolo pilifero. Per esperienza personale, posso affermare con certezza che ciò che afferma è falso e non si tratta assolutamente di una mia impressione, so di cosa parlo. L’unica cosa di cui non sono sicuro è se si tratta dell’effetto del rasoio (mai avrei dovuto commettere l’errore, quel giorno! Fortunatamente, sto riuscendo a rimediare) o della ceretta, in ogni caso, sconsiglio agli uomini di radersi o farsi la ceretta, a patto che non sia strettamente necessario. Un conto è farsi la barba o radersi la testa se si è molto calvi (questione di estetica), ma, il resto del corpo, se non siete estremamente pelosi, meglio se lo lasciate al naturale. Sono abbastanza scettico anche riguardo le altre affermazioni con le quali nega l’ingrossamento del pelo, una volta passato il rasoio.

    • artedelradersi ha detto:

      Non è questione di opinioni ma di scienza, esistono ricerche testate ripetutamente in laboratorio.

    • Antome ha detto:

      Quindi puoi escludere al 100% che i peli non si siano ingrossati per conto loro?
      “L’unica cosa di cui non sono sicuro è se si tratta dell’effetto del rasoio” ecco appunto non dovrebbe essere il rasoio, a meno che non ci siano motivi per escludere altre cause, ad esempio peli più grossi perchè senza punta, bisognerebbe avere peli più fini in zone dove non si è rasato, possibilmente omologhe.

  43. Jane ha detto:

    Scusa ma sono cavolate… Prima cosa, non puoi assolutamente dire che non esista alcun fondamento scientifico, dal momento che basta studiare le basi dell estetica per capire il funzionamento dei follicoli piliferi… Sappiamo tutti che il pelo riscresce dopo un tempo maggiore solo se estirpato alla radice, e non se tagliato… Seconda cosa, non so come funzioni sugli uomini, ma ti posso assicurare che sulle donne è esattamente così… E lo dice una che ci combatte da una vita. C’è da aggiungere che ogni individuo è a sé, ci sono donne che rimuovono i peli con le pinzette x anni e non succede nulla, e altre che così facendo hanno creato seri danni… E inoltre non tutte le parti del corpo reagiscono allo stesso modo alla rasatura/depilazione… Per esempio, nel mio caso, ho sempre rimosso i peli su sopracciglia e mento con le pinzette, sulle prime li ho notevolmente diradati n questo modo, con il mento ho peggiorato la situazione… Ma ciò non toglie che la teoria generica di base è di non rasarli… lo lo vedo chiaramente quando depilo le gambe… Certe volte e in certe zone uso il silk-epíl, altre il rasoio/lametta… Noto chiaramente che, nei punti in cui ho passato il rasoio, i peli ricrescono già dopo 2 giorni, duri e soprattutto in quantità maggiore… Mentre dove ho usato il silk-epíl, che li rimuove alla radice, la pelle rimane liscia e pulita settimane…

    • artedelradersi ha detto:

      Le basi dell’estetica non servono, servono basi scientifiche. Che sono altre cose. I peli NON POSSONO ricrescere in quantità maggiore se li si taglia. PUNTO.

    • Antome ha detto:

      “Sappiamo tutti che il pelo riscresce dopo un tempo maggiore solo se estirpato alla radice, e non se tagliato”
      E’ vero, ma non vedo il nesso che contraddica il fatto che non ne crescano di più, nè più scuri. Ovvio che tagliati, oltre il poro non possono andare quindi si riaffacceranno poco tempo dopo.

  44. Mario ha detto:

    Può essere tutto vero ma i peli e i capelli NON AZZECCANO NIENTE L’UNO CON L’ALTRO!! Infatti reagiscono ai regimi ormonali in modo diametralmente opposto. Al crescere del testo sterone aumentano i peli e diminuiscono i capelli.

    • Antome ha detto:

      Questo è vero. Quello che vorrei capire è se a tuo parere questo c’entri qualcosa con come dovrebbero reagire alla rasatura, visto che non è che radersi faccia aumentare il testosterone in circolo. Quello che si vuole dire è che probabilmente non fa aumentare nè diminuire nè i peli né i capelli.

  45. Alex ha detto:

    Sono passati quasi 2 anni e mezzo da quando il Tizio del blog disse che dovevo studiare istologia ..
    La mia opinione rimane la stessa… il pelo va estirpato dalla radice, compreso il bulbo… solo così riuscite ad indebolirlo, alleggerirlo e sfinirlo nello spessore…
    Se vi passate il rasoio o fate la crema, il pelo si rinforza e irrobustisce.
    Quì sponsorizzano rasoi, è normale che vi dicano il contrario!

    • artedelradersi ha detto:

      Sono passati due anni e ancora non hai capito che esiste una cosa chiamata “metodo scientifico”? Se passi il rasoio tagli il pelo che ricrescerà esattamente come prima…. Sì se lo strappi puoi anche indebolirlo.

  46. Erika ha detto:

    Può non esserci fondamento scientifico ma penso che l’esperienza umana sia più che sufficiente! Io sono una donna e se vuole le mando una foto della mia gamba dopo 2 settimane dalla depilazione con il rasoio e le posso garantire che cancella l’articolo! 🙂 🙂

    • artedelradersi ha detto:

      E come hanno stabilito che non è vero se non esattamente come dice lei? Solo che un conto è la sensazione soggettiva e un conto è una misura oggettiva.

    • Antome ha detto:

      Hai fatto ceretta prima? Se è così è normale che sembrino di più, poichè dopo un po’ che radi, fanno in tempo a ricrescere più strati, mentre con la ceretta non ricrescono tutti insieme. Due settimane significa che avevi iniziato da poco?

      • Alex ha detto:

        se passi il rasoio il bulbo si fortifica e, in alcuni casi, anziché dar vita ad un solo pelo per bulbo può dar.vita a 2-3 peli per bulbo.
        io che sono un uomo sui peli del petto e.delle spalle ho assistito a tale processo.
        con la ceretta il bulbo viene estirpato e alla lunga diminuisce di dimensioni e vita e il pelo si assottiglia e si indebolisce.
        è un dato di fatto. lo può testimoniare qualsiasi estetista.

        • artedelradersi ha detto:

          No, la scienza dice il contrario.

        • Antome ha detto:

          Quando ti radi il pelo ricresce fino alla lunghezza massima programmata per quella zona del corpo, solo che eliminando la parte più sottile ti sembrano più grossi, :), pensa che la parte più spessa del pelo, che prima della rasatura è la base, diventa la punta del nuovo (ma in realtà sempre lo stesso, finchè non ricambia). Aggiungici che ricrescono tutti insieme, dove con la ceretta ricrescono alcuni strati per volta, proprio perchè i cicli non sono in sincrono e ti spieghi perchè, specialmente se prima facevi la ceretta, ti sembra che il rasoio li aumenti e la vanifichi.
          Che la ceretta e il laser possano indebolirli non significa che la lametta li rinforzi, solo non li indebolisce.

  47. Tomás ha detto:

    Semplicemente un ragionamento estraornariamente logico e pulito. Meraviglioso direi!!

  48. CICCIO ha detto:

    Quindi la scienza dice che il bulbo non comunica con il pelo, quindi ogni azione esterna è inutile ai fini dell’accrescimento o modifica del pelo.. Ok… Ma allora la domanda sorge spontanea… Come spiega la scienza che un pelo ha una lunghezza massima ? Ovvero, se il pelo è una parte morta, come fa a comunicare al bulbo che è arrivato ad una certa lunghezza e quindi stop ? In teoria dovrebbe crescere ll’infinito, ed invece non è così. Come viaggia questa “Informazione” ?

    • Antome ha detto:

      Ciao, allora questo è un altro discorso, il pelo è assolutamente inerte, ma il follicolo ha una nervatura in grado tramite il pelo di misurare pressione e sensazioni tattili, come il vibrisse di un gatto, ma ovviamente infinitamente meno complesso e innervato, ma abbastanza da avere un’idea di quanto pelo è stato prodotto, però quando deve cadere cadrà in ogni caso, inoltre non cadono tutti allo stesso momento, ma un po’ per volta.

      • artedelradersi ha detto:

        Sì vabbe’ fantascienza.

        • Antome ha detto:

          Ciao. Mea culpa ammetto che la parte sull”dea di quanto pelo è stato prodotto” è un po’ approssimativa o forse ti riferisci a all’idea che tali terminazioni possano dare indizi su pressione e tatto
          http://www.giovannichetta.it/propriocettori.html
          “- Recettori dei follicoli piliferi (o organi terminali piliferi), esterocettori cutanei costituiti da fibre nervose sensitive non capsulate avvolte a spirale attorno alla radice del pelo cutaneo, al cui movimento sono particolarmente sensibili, tramite rapido adattamento. ”
          E quindi ho pensato si comportino, nel loro piccolo, come vibrissi, sebbene le informazioni tattili e la loro precisione non siano lontanamente paragonabili.

  49. pietroscalzi ha detto:

    Ragazzi, c’è una cosache qui molti di voi non capiscono: LA FORMA DEI PELI.
    I peli non sono dei cilindri, piuttosto hanno una forma più simile a quella di un cono.
    È poi cosa ovvia che se tagliate un pelo esso sembrerà più spesso, (non di certo perchè si inspessisce) ma semplicemente se tagliate via la parte più stretta del pelo quando la base crescerà (più larga della punta) il pelo nella semberà più spesso, infatti ora avrà una forma di tronco di cono o addirittura cilindro.

    Riguardo al colore del pelo non ci saranno differenze, tuttavia a causa dello spessore potrebbe sembrare più scuro all’occhio umano.

    Riguardo invece all’epilazione ci sono da fare alcune considerazioni, il pelo normalmente non riscresce più spesso, anzi riscescerà nella sua forma naturale, sembrando meno spesso che dopo una rasatura.
    Tuttavia in alcuni soggetti sensibili, il microtrauma causato dall’estirpazione del pelo potrebbe indurre l’organismo ad inspessire il bulbo pilifero come autodifesa, e come risultato il pelo potrebbe riscescere più spesso.
    Tuttavia non è un’affermazione universalmente valida, c’è anche chi sostiene che il microtrauma indebolisca il bulbo pilifero, ma non ci sono evidenze scientifiche in merito.

  50. Anonimo ha detto:

    … mai assistitito a tanta ignoranza tutta insieme, hai assolutamente ragione.
    Avete solo vaneggiato se avete visto i peli crescere in modo differente, perché questa puttanata che ricrescono più folti ormai ce l avete tarata nel cervello. E oltretutto i peli cadono dopo che concludono il loro ciclo vitale quindi anche se fosse poi danno spazio al pelo nuovo quindi avete contraddetto una persona informata che ha cercato di rendervi meno ignoranti gratuitamente per niente direi…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...